Rimini, Realizzazione della nuova rotatoria su via Bramante

Iniziano lunedì i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria su via BramanteLunedì mattina iniziano i lavori

RIMINI – Iniziano lunedì mattina i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria all’incrocio tra via Circonvallazione Meridionale, Via Bramante, Largo Unità d’Italia, di fronte alla meglio conosciuta ‘area Fox’.

E’ il primo dei 18 interventi previsti per giungere progressivamente, entro il 2017, ad un nuovo un nuovo modello di rifunzionalizzazione della mobilità attorno alla fascia viaria della vecchia circonvallazione per far sì che la circolazione veicolare sulle strade attorno al Centro Storico possa avvenire in senso antiorario ed a senso unico, eccezion fatta in alcuni tratti ed assi stradali (ad esempio via Roma) nei quali la circolazione delle autovetture viene ancora mantenuta a doppio senso.

La nuova rotatoria che si andrà a realizzare è quindi funzionale alla fluidificazione del traffico carrabile lungo la circonvallazione interna della città e consentirà la possibilità di gestire i flussi circolatori sia a doppio senso che, quando si riterrà opportuno, a senso unico. Le soluzioni tecniche adottate considerano che in un primo tempo i sensi di marcia della viabilità rimangano quelli attuali, ma sono state progettate per essere in grado d’adeguarsi con pochi interventi alla modifica a senso unico antiorario nella viabilità di circonvallazione del centro storico.

La nuova rotatoria che sarà realizzata di fronte a via Bramante avrà un raggio esterno totale di 12,75 metri, mentre sarà di 5,50 quello della isola interna, sormontabile per 1 metro e mezzo così da agevolare il transito dei mezzi più grandi.

Un progetto articolato e integrato con gli altri interventi in corso (asse mediano, piste ciclabili, assi di penetrazione, progetto Tiberio, ecc…) con l’obiettivo di ripensare la viabilità urbana complessivamente per giungere ad un suo miglioramento attraverso la messa in sintonia di tutte le sue parti e, nel contempo, puntare a un innalzamento della qualità della vita dei riminesi.

Oltre che sulle strade e parcheggi esistenti, l’intervento andrà a riqualificare il verde pubblico che aumenterà di consistenza e qualità valorizzandone il rapporto con le mura medioevali della città. In particolare sarà in gran parte demolita l’attuale sede stradale di Largo “Unità d’Italia” nel tratto in cui s’innesta nella Circonvallazione Meridionale, aumentando la superficie dei giardini, allontanando la sede stradale dalle mura medioevali e migliorando i percorsi sia pedonali che ciclabili. Modificato anche il vialetto pedonale che da accesso al parco Olga Bondi da Circonvallazione Meridionale, che attualmente risulta scarsamente utilizzato, rendendo così l’accesso al parco più comodo e sicuro.

Integrati e coordinati all’intervento di lunedì sono stati nelle scorse settimane i lavori di implementazione della rete fognaria realizzati da Hera, che ha realizzato in Via Circonvallazione Meridionale un nuovo tratto di rete fognaria strategico per il trasferimento dei reflui all’impianto di depurazione di Santa Giustina, stralcio dell’intervento del PSB relativo alla “Dorsale Sud”.