Indagando fra gli abbozzi e le carte autografe di Ariosto per il ‘Furioso’ del 1532

Conferenza di Valentina Gritti mercoledì 28 settembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea

biblioteca-ariostea-dal-bassoFERRARA – ‘Come lavorava Ariosto’: a svelarlo al pubblico della biblioteca Ariostea sarà la studiosa Valentina Gritti (Università di Ferrara), nel corso della conferenza in programma mercoledì 28 settembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro, che sarà introdotto da Mirna Bonazza, responsabile della Sezione Manoscritti e rari della Biblioteca Ariostea, è organizzato in occasione dei cinquecento anni dalla pubblicazione della prima edizione dell’Orlando furioso, con il patrocinio del Comitato nazionale V Centenario dell’Orlando furioso – Mibact.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Valentina Gritti, filologa, già editrice della Cassaria in versi, e studiosa dei Cinque canti, ci accompagnerà a scrutare nello scrittoio di Ludovico Ariosto per mostrarci come nasce la sua poesia e si stende sulla pagina per diventare l’armoniosa ottava che tutti noi conosciamo. Vedremo i versi nel loro farsi e scaturire dalla penna stessa del poeta, scruteremo sulle carte autografe le varianti dell’Orlando furioso e ne ripercorreremo la strada dalla creazione alla loro forma più perfetta.

ANNULLATO l’incontro di giovedì 29 settembre
L’incontro dal titolo ‘Cronache dal tecno-medioevo’ in programma per giovedì 29 settembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea è stato annullato.