Incendia cassonetti nella notte, arrestato dalla municipale di Modena

Ha tentato anche di incendiare un distributore di benzina. Individuato grazie alla videosorveglianza della zona del parco Ferrari e fermato in piazza Mazzini. Giovedì 1 febbraio la direttissima

polizia-municipale-MODENA –  La Polizia municipale di Modena lo ha fermato in piazza Mazzini, in pieno centro, intorno alle 4 del mattino dopo che nelle due ore precedenti si era lasciato alle spalle una scia di cassonetti bruciati e aveva tentato di incendiare anche una pompa di benzina in via Emilia Ovest. L’uomo, un 46 enne italiano domiciliato in città, è stato arrestato, dopo essere stato individuato grazie al sistema di videosorveglianza della zona del parco Ferrari, e giovedì 1 febbraio è prevista l’udienza per direttissima. La denuncia è incendio plurimo doloso.

Tutto iniziato intorno alle 2.10 della notte tra martedì e mercoledì. Una pattuglia della Municipale ha notato un cassonetto in fiamme in via Amudsen, vicino a via Emilia Ovest, ha allertato i vigili del Fuoco e gli operatori hanno iniziato a spengere l’incendio con l’estintore di servizio, aiutati anche da una pattuglia del 113.

Un quarto d’ora dopo dai Vigili del Fuoco arriva un’altra segnalazione: un principio d’incendio a un cassonetto in via Emilia Ovest, all’altezza del Lambda. Arrivati sul posto, gli operatori della Polizia municipale notano una fiamma su di una pompa del distributore Erg che si trova nei pressi. Attorcigliato alla pistola erogatrice c’era uno straccio a cui era stato dato fuoco, creando una sorta di miccia per far bruciare la colonnina.

Il tempo di spegnere la fiamma ed evitare l’incendio che arrivano altre segnalazioni: un cassonetto con un principio d’incendio all’altezza della caserma Pisacane e, intorno alle 3.30, un altro in corso Cavour sui quali intervengono i Vigili del Fuoco.

Nel frattempo, gli operatori della sala operativa della Polizia municipale avevano analizzato le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona del parco Ferrari e in una sono riusciti a isolare l’immagine di una persona in bici, con cappellino e giaccone scuro. La descrizione è stata sufficiente per la pattuglia in centro storico che ha individuato l’uomo in piazza Mazzini. Portato al Comando di via Galilei, dove rimane in stato di arresto, nella perquisizione gli hanno trovato addosso un accendino e anche una piccola dose di marijuana. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, non ha precedenti specifici.