Inaugurazione del Museo di Cristallochimica dell’Università di Parma

L’evento è in programma oggi alle ore 15

UniparmaPARMA – Venerdì 30 settembre un nuovo Museo andrà ad arricchire il Sistema Museale di Ateneo: il Museo di Cristallochimica (http://www.musei.unipr.it/it/musei/museo-di-cristallochimica) verrà inaugurato alle ore 15, in occasione della Notte Europea dei Ricercatori (http://lanottedeiricercatori.unipr.it/), alla presenza del Rettore Loris Borghi.

Il Museo, allestito presso il Dipartimento di Chimica e diretto dalla prof.ssa Alessia Bacchi, raccoglie una testimonianza della solida tradizione scientifica in campo cristallografico della Scuola di Parma, che ha rappresentato un’eccellenza in campo internazionale fin dagli anni ’60 del secolo scorso.

L’allestimento illustra le connessioni tra la Cristallografia, la Chimica e la vita quotidiana. Particolare rilievo è dato al ruolo che ha avuto la Cristallografia nel gettare le basi della Chimica Strutturale negli ultimi cento anni, aprendo la strada a scoperte epocali che hanno rivoluzionato la Scienza moderna, quali la determinazione della struttura del DNA e dell’emoglobina, le relazioni tra la struttura atomica e le proprietà dei materiali per l’elettronica, lo studio dei minerali e dei sistemi viventi, ma anche lo sviluppo di farmaci moderni e la caratterizzazione molecolare degli alimenti.

Il Museo di Cristallochimica propone l’esposizione di minerali, in parte provenienti dalla collezione del Gruppo Mineralogico Paleontologico Naturalistico Parmense, cristalli di alimenti e di farmaci, cristalli per l’elettronica, tra cui un monocristallo di silicio di 250 Kg, biominerali, cristalli artificiali, modelli molecolari, strumenti antichi e moderni, affiancati da pannelli esplicativi che guidano il percorso didattico.

Il Museo propone un percorso didattico che illustra il ruolo della Cristallografia per interpretare fenomeni della vita quotidiana, ed è diviso nelle seguenti sezioni:

· SIMMETRIA E PERIODICITA’ NEI CRISTALLI

Sono presentati i modelli didattici in legno dei Reticoli di Bravais appartenenti alla collezione didattica del Dipartimento di Chimica.

· MATERIALI E PROPRIETA’

Sono presentati alcuni esempi di relazione tra proprietà chimico-fisiche e struttura cristallina, per il cloruro di sodio, il carbonio diamante e grafite, il quarzo e il ghiaccio. Sono esposti modelli appartenenti alla collezione didattica del Dipartimento di Chimica e campioni cristallini dei materiali.

· CRISTALLI E CIBO

E’ illustrato il ruolo della cristallografia in campo alimentare, con modelli molecolari e campioni cristallini di sostanze alimentari

· CRISTALLI E FARMACI

E’ illustrato il ruolo della cristallografia nello studio e progettazione di farmaci, con modelli molecolari di farmaci, proteine e DNA.

· I CRISTALLI DELLA VITA

E’ illustrato il ruolo della Cristallografia per studiare i fenomeni di biomineralizzazione, con campioni naturali e artificiali di biominerali.

· I COLORI DEI CRISTALLI

Sono presentati minerali e cristalli ottenuti nei laboratori del Dipartimento di Chimica per illustrare la relazione tra colore e struttura.

· LA CRESCITA DEI CRISTALLI

E’ esposto un monocristallo di silicio del peso di 250 Kg utilizzato nell’industria della componentistica per l’elettronica.

· STRUMENTI E TECNICHE

Sono esposti strumenti appartenenti alla storia del Dipartimento di Chimica: goniometro ottico, diffrattometro a cristallo singolo, camera di precessione, tubi catodici e un detector di nuova generazione per raggi X smontato.

Il Museo sarà aperto alle visite del pubblico negli orari di apertura del Dipartimento di Chimica, ed è possibile prenotare visite guidate per gruppi e scolaresche.

Il programma completo dei più di 100 eventi promossi dall’Università di Parma per la “Notte Europea dei Ricercatori” è disponibile e scaricabile all’indirizzo web http://lanottedeiricercatori.unipr.it/