Inaugurato dal Sindaco Andrea Gnassi il nuovo giardino della “Carla Ronci”

nuovo giardino della Carla Ronci“L’aula all’aperto” richiesta da insegnanti e alunni di Torre Pedrera

RIMINI – “Finalmente abbiamo la nostra aula all’aperto”, con queste parole la dirigente scolastica Myriam Toccafondo ha accolto – insieme alle insegnanti e agli alunni della scuola elementare “Carla Ronci” di Torre Pedrera – il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, e il Vicesindaco con delega ai servizi educativi, Gloria Lisi, per l’inaugurazione del nuovo giardino esterno.

Un lavoro strutturale – coordinato da Chiara Fravisini, dirigente edilizia pubblica del Comune di Rimini – che ha cambiato radicalmente sia la parte funzionale che quella estetica del giardino della scuola. Un intervento complesso in cui si sono eseguiti scavi e drenaggi per migliorare il deflusso delle acque e livellamento del terreno, propedeutici alla posa di prato in erba sintetica. Con questo nuovo prato si è andato a creare uno spazio verde per la scuola, quello che per gli alunni e le insegnanti è già diventata appunto “la nostra aula all’aperto”, caratterizzata da una minima manutenzione e il massimo impiego in sicurezza, dove i bimbi possono anche giocare a piedi scalzi.

La sistemazione esterna è stata inoltre completata con una superficie in betonella con motivo a coda di pavone, al posto della ghiaia, e con la verniciatura del muretto di recinzione, grazie alla disponibilità di Anthea e alla preziosa collaborazione degli insegnati e del personale scolastico. Un intervento eseguito in tempi record affinché i bambini non risentissero dei disagi del cantiere e potessero usufruirne già dal periodo primaverile, prima dell’interruzione per le vacanze estive.

L’intervento si inserisce, da un lato, nell’ampio programma di conservazione, gestione e valorizzazione del consistente patrimonio edilizio scolastico del Comune di Rimini, uno degli obiettivi principali di questa Amministrazione, che ha messo in campo in questi cinque anni oltre 10 milioni di euro per la realizzazione di nuovi edifici scolastici (Villaggio 1° Maggio, Gaiofana, XX Settembre) e, ogni anno circa 1,5 milioni di euro per manutenzioni straordinarie, riqualificazioni e manutenzioni ordinarie.
Dall’altro, pone l’attenzione sugli interventi nei quartieri e nelle frazioni, ai quali vengono assegnate nuove funzioni per divenire luoghi di incontro, scambio sociale, nuova vitalità, ricucendo il tessuto urbano. Oltre all’intervento inaugurato oggi alla scuola elementare “Carla Ronci”, sono attualmente operativi i cantieri per il campo da calcio al parco di Santa Giustina, il nuovo tratto del lungomare di Viserbella, la riqualificazione di piazza Pascoli a Viserba, viale Oliveti e tanti altri interventi diffusi nel territorio comunale.

“Uno spazio nuovo che abbiamo voluto per far vivere la scuola anche all’aperto – ha dichiarato il Sindaco Andrea Gnassi – fuori dalle mura delle classi. Un piccolo grande intervento che, seppur in epoca di sacrifici economici, testimonia la nostra volontà di ripartire dalle fondamenta della nostra comunità che sono la scuola, l’educazione, la socializzazione. Un lavoro reso possibile grazie al nostro impegno ma anche e sopratutto a quello delle insegnanti che si sono fatte attive interpreti di questo importante cambiamento e sono già all’opera con altre idee, come quella di un piccolo orto, per far vivere una scuola aperta al fare, all’ambiente, alla fantasia. Questo è il modello di scuola che funziona, perché la scuola non è del Comune o di chi ne possiede i muri, ma di chi la vive quotidianamente, dei bimbi, delle insegnanti, di tutto un quartiere”.