Inaugurato ieri a Reggiolo un condominio, 24 famiglie tornano nella propria casa

Le abitazioni ricostruite con 3 milioni di fondi regionali. L’assessore Costi: “Un momento di serenità e di speranza in una giornata triste e di lutto nazionale per le vittime del terremoto nell’Italia centrale”

Inaugurazione ReggioloBOLOGNA – A quattro anni dal terremoto del 2012, ieri mattina a Reggiolo, in provincia di Reggio Emilia, 24 famiglie sono potute tornare nella propria abitazione, abbandonata perché resa inagibile dal sisma e oggi ricostruita con 3 milioni di euro di fondi regionali.

E’ stato l’assessore alle Attività produttive con delega alla Ricostruzione post-sisma, Palma Costi, a inaugurare il nuovo condominio di via Paisiello 22, restituendo “le chiavi di casa” a oltre 70 persone. Con l’assessore anche il presidente della Provincia reggiana, Giammaria Manghi, il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli e quello di Reggio Emilia, Luca Vecchi.

“Provo in questo momento una grande soddisfazione unita a tanta tristezza– ha detto Palma Costi-, perché 24 famiglie tornano alla serenità in una giornata in un momento cui purtroppo stiamo vivendo un lutto nazionale per le vittime del sisma nell’Italia centrale. Voglio pensare che un momento come quello che viviamo sia anche di speranza per la ricostruzione e di fratellanza ideale per chi oggi si trova ad affrontare un dramma analogo a quello sofferto da questa terra”.

(nella foto un momento dell’inaugurazione)