Imu e Tasi, da lunedì ci si rivolge agli sportelli Quic di viale Beverora

PIACENZA – A partire da lunedì 24 ottobre, per tutta la modulistica inerente ai tributi Imu e Tasi ci sarà un nuovo punto di riferimento per i cittadini: gli sportelli Quic di viale Beverora, cui d’ora in avanti ci si rivolgerà per le dichiarazioni Imu (riguardanti anche le locazioni a canone libero o concordato), le richieste di rimborso o i ravvedimenti Imu e Tasi, oltre a una serie di documenti che, complessivamente, portano a 2600 le pratiche annue in quest’ambito, concentrate soprattutto all’approssimarsi delle scadenze per i versamenti, in maggio e dicembre.

Presso gli sportelli polifunzionali di viale Beverora saranno quindi a disposizione i moduli per il pagamento, il rimborso e le denunce riguardanti i tributi comunali, peraltro già scaricabili dal sito www.comune.piacenza.it . Dopo la compilazione, i cittadini potranno riconsegnare il tutto agli stessi sportelli Quic, ottenendo immediatamente la ricevuta con numero di protocollo. Ciò avviene, già dal 10 ottobre scorso, anche per le richieste di rilascio del certificato di destinazione urbanistica (circa 300 l’anno), accolte dagli operatori di viale Beverora che, dopo averle protocollate, le inviano all’Urbanistica per la predisposizione del certificato stesso. Quando il documento è pronto, il cittadino riceve dagli operatori Quic un sms di notifica che lo invita a presentarsi per il ritiro.

“Nell’ambito della semplificazione amministrativa e dell’impegno per rendere più agevole e diretto il rapporto tra il Comune e i cittadini – sottolineano gli assessori al Bilancio e ai Servizi al Cittadino, Luigi Gazzola e Giorgia Buscarini – il Quic si sta configurando sempre più come punto di accesso unico per numerose pratiche che prima rendevano necessario rivolgersi a sedi diverse. Il vantaggio per l’utenza consiste anche nella maggiore fascia oraria di apertura rispetto ad altri uffici comunali, spesso con orario continuato”. Gli sportelli di viale Beverora sono infatti operativi il lunedì, martedì e giovedì dalle 8.15 alle 17, il mercoledì e venerdì dalle 8.15 alle 13.30 e il sabato dalle 8.15 alle 12.15.

“L’Amministrazione – concludono gli assessori – sta mettendo in campo altre azioni di riorganizzazione dei servizi informativi, in particolare per quanto riguarda i tributi, che verranno presentate nelle prossime settimane”.