Il Sassuolo vince il derby, Bologna corsaro a Verona

esultanza del Sassuolo nel derby contro il CarpiDecide una rete di Sansone la sfida contro il Carpi, i rossoblù si aggiudicano un importante scontro diretto

MODENA – Fa festa il Sassuolo che supera di misura il Carpi nel derby che mancava da 15 anni, scavalcando anche il Milan in classifica. Una rete di Sansone nel primo tempo, su assist di Berardi, ha rotto l’equilibrio di una sfida poco spettacolare e dove è stata premiata la miglior qualità dei giocatori in campo. Nella squadra del rientrante Castori è mancata la reazione dopo lo svantaggio, nonostante alcune variazioni tattiche nella ripresa. Da segnalare solo un’occasione per parte con Di Gaudio che spreca da buona posizione e Defrel che si mangia un gol praticamente fatto. A fine partita il tecnico della squadra neroverde, Di Francesco, sottolinea come i suoi avrebbero dovuto cercare di chiudere il match:

“Ci sono delle partite che vanno chiuse, guardiamo gli aspetti positivi della squadra che sta concedendo poco agli avversari. Dovevamo essere più bravi nella gestione delle ripartenze, siamo stati troppo frettolosi. Non sempre si può giocare ad altissimo livelli, so che possiamo fare meglio, la squadra sta dimostrando grande maturità”.

BOLOGNA 10 E LODE NELL’ANTICIPO – Secondo successo consecutivo per i rossoblù che si confermano in crescita con Donadoni in panchina. 2-0 a Verona in una partita praticamente perfetta nella sua parte iniziale. Bastano 15 minuti per stendere i padroni di casa, contestati dal pubblico, grazie alle reti di Giaccherini al 5′ e dieci minuti dopo a quella di Donsah. Reazione sterile nel primo tempo per i gialloblù con Mirante bravo a deviare una conclusione di Gastaldello su invito di Sala al 32′. Nella ripresa la squadra di Mandorlini prova a cambiare ritmo ma riesce solo a collezionare angoli e poco più. Halfredsson prova a spaventare il portiere rossoblù ma la palla termina, seppur di poco, a lato. Sono invece gli ospiti nel finale a rendersi pericolosi prima con Taider che sfiora l’incrocio dei pali, poi ci pensa Rafael a salvare d’istinto con la complicità del palo sempre sul centrocampista rossoblù quindi Brighi spreca da pochi metri. Il tecnico della squadra rossoblù analizza il buon momento dei suoi:

“Onestamente non sono stupito e non mi faccio troppe domande. Mi piace lavorare sul materiale umano che ho a disposizione cercando di portare le mie conoscenze e le mie capacità, ma prima di tutto ci vuole la loro disponibilità. Se c’è la loro disponibilità succede che Brienza gioca prima in un ruolo poi in un altro, che Giaccherini faccia lo stesso, o che Maietta faccia una prestazione d’altissimo livello dopo che non giocava da tempo insieme a Gastaldello, Rossettini e Masina. È la loro disponibilità che fa la differenza, la capacità di capire che per venire fuori da una situazione complicata non basta fare le solite cose, bisogna fare qualcosa in più altrimenti rischi di trovarti sempre nella stessa situazione. Se vuoi pensare di fare un cambiamento devi cercare di andare oltre quello che hai sempre fatto. È quello che stiamo cercando di fare, e il merito è solo loro”.

Foto dell’esultanza del Sassuolo fonte sito ufficiale Sassuolo Calcio.