Il Consiglio comunale di Bologna ricorda con un minuto di silenzio Maurizio Cevenini e Giorgio Guazzaloca

L’intervento della presidente Luisa Guidone

Comune di BolognaBOLOGNA – La presidente del Consiglio comunale di Bologna Luisa Guidone ha ricordato questa mattina, in apertura di Consiglio, Maurizio Cevenini, scomparso l’8 maggio 2012, e Giorgio Guazzaloca scomparso il 26 aprile 2017. Al termine dell’intervento il Consiglio ha osservato un minuto di silenzio. Di seguito l’intervento della presidente Guidone.

“Oggi in apertura del Consiglio comunale vogliamo ricordare due amministratori di questa città, Maurizio Cevenini e Giorgio Guazzaloca.
Ricordiamo, nel sesto anniversario della sua scomparsa, Maurzio Cevenini. Anche in accordo con i suoi familiari, domani 8 maggio alle ore 19 le squadre di calcio “Amici del Cev” e quella dei consiglieri comunali di Bologna e di San Lazzaro, scenderanno in campo assieme ad una rappresentanza delle squadre del San Lazzaro Fc, per disputare una partita dedicata alla sua memoria e alla sua grande passione per il calcio, nello stadio comunale di San Lazzaro, che sempre domani sarà intitolato a Maurizio Cevenini.
Maurizio è stato dapprima consigliere del Quartiere Colli, poi dal 1990 al 1995 assessore al Personale e capogruppo nel Comune di San Lazzaro di Savena, dal 1995 al 1999 ha ricoperto la carica di vice capogruppo del Consiglio comunale di Bologna e poi di vice presidente del Consiglio del Comune di Bologna mentre presidente del Consiglio della Provincia di Bologna e poi presidente del Consiglio del Comune di Bologna ed eletto in ultimo al Consiglio regionalale, eletto con quasi 20 mila preferenze.
Ad un anno dalla sua scomparsa è altresì doveroso ricordare oggi Giorgio Guazzaloca, Sindaco di Bologna dal 1999 al 2004. Il Consiglio comunale ha approvato su proposta del sindaco Merola, una modifica al regolamento per la concessione delle civiche onoreficenze, istituendo la Medaglia al Merito civico Giorgio Guazzaloca.
Nel primo anniversario della sua scomparsa, il 26 aprile, il Sindaco Merola ha quindi opportunamente consegnato le prime medaglie assegnate a Paolo Galiani del gruppo “No tag” Saragozza e a Marco Cifelli e Pasquale Bianchi, i due artigiani che nel gennaio del 2018 hanno sventato uno stupro ai danni di una donna, riconoscimento richiesto già all’unanimità dal Consiglio comunale all’indomani del fatto. La medaglia al merito civico Giorgio Guazzaloca sarà da adesso in poi assegnata a cittadini, residenti a Bologna e non, che per la loro attività si siano particolarmente distinti con azioni a favore della cittadinanza, divenendo un esempio virtuoso e un riferimento per l’intera comunità.
Ricordiamo Giorgio Guazzaloca come un Sindaco importante, dirompente, stimato ed amato dalla Città, come è stato ampiamente dimostrato dall’affetto rivoltogli nei tristi giorni della sua morte.
Altresì ricordiamo Maurizio Cevenini, la cui dimostrazione dell’enorme affetto che la città di Bologna nutriva per lui è sotto gli occhi di tutti.
Oggi ci stringiamo intorno ai familiari di Maurizio Cevenini, in particolare alla figlia Federica, e di Giorgio Guazzaloca, la signora Egle, le figlie Grazia e Giulia e a tutti i colleghi amici e cittadini in un minuto di silenzio”.