Il Classico nel Contemporaneo. Memoria Ispirazione Sfida

copertina fronte CaroliConversazioni d’arte a Riccione 15 novembre – 3 dicembre 2015 Palazzo del Turismo. Giovedì 3 dicembre appuntamento con Flavio Caroli “Con gli occhi dei maestri”

RICCIONE (RN) – Un ospite d’eccezione chiuderà il ciclo delle conversazioni d’arte di Riccione. Giovedì 3 dicembre alle 21,00 arriva Flavio Caroli, uno dei volti più noti tra gli storici d’arte italiani.

Docente universitario e scrittore, Caroli, oltre che per i suoi libri, è conosciuto dal grande pubblico per essere da anni ospite di Fabio Fazio nella trasmissione di RAI 3 Che tempo che fa.

A Riccione presenterà il suo ultimo libro “Con gli occhi dei maestri” – Edizioni Mondadori – con cui ripercorre la storia dell’arte vista attraverso gli occhi dei più importanti esperti della materia che ha avuto la fortuna di conoscere e frequentare.

Ai ricordi personali si affiancano le fondamentali esplorazioni del «pensiero in figura»: carrellate di opere che mostrano le diverse storie dell’arte direttamente dalla penna di Longhi, Graziani, Arcangeli, Briganti, Gombrich e Ragghianti, in un preFlavio Carolizioso intreccio di vita e bellezza.

Ci si immerge così in un ricco apparato iconografico con le interpretazioni e i commenti dei grandi maestri su artisti come: Masaccio, Piero Della Francesca, Caravaggio, Turner, Monet, Renoir, Mondrian, Carrà, Morandi, Pollock…. Insomma, grandi critici e una vera e propria folla, o meglio, un vero e proprio corteo dei più grandi pittori della storia dell’arte di ieri e di oggi.

Appuntamento dunque al Palazzo del Turismo alle 21.00. Ingresso libero.

Flavio Caroli è ordinario di storia dell’arte moderna presso il Politecnico di Milano. Storico dell’arte moderna e contemporanea, ha dedicato i suoi studi alla linea introspettiva dell’arte occidentale, ricerche ampliatesi nello studio del confronto con le altre tradizioni figurative (ebraica, indiana, cinese, giapponese…). Dal 1997 al 2004 è stato responsabile scientifico per le attività espositive di Palazzo Reale a Milano, per cui ha curato le mostre L’Anima e il Volto, Natura Morta Lombarda, Il Cinquecento Lombardo, Dalla Scapigliatura al Futurismo. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche, tra cui il “Corriere della Sera” e “Il Sole 24 Ore” e con numerose riviste di storia dell’arte italiane e straniere. Tra le sue pubblicazioni più importanti: Leonardo. Studi di fisiognomica (1991 e 2015), Il Cinquecento lombardo. Da Leonardo a Caravaggio (2000), Lorenzo Lotto (1975, 1980), Tiziano (1990), Sofonisba Anguissola e le sue sorelle (1987), Fede Galizia (1989), Giuseppe Bazzani. L’opera completa (1988), Il Gran Teatro del Mondo. L’anima e il volto del Settecento (2003), La pittura contemporanea dal Romanticismo alla Pop Art (1987), Il Divisionismo (2015), Dalla Scapigliatura al Futurismo (2001), Primitivismo e Cubismo (1977), Anni Trenta (1982), La politica dell’arte (1979), Burri. La forma e l’informe (1979), Europa, America. L’astrazione determinata 1960-1976 (1976), Parola-Immagine (1979), Nuova Immagine (1980), Magico Primario (1982), Anni Ottanta (1985), Storia della fisiognomica. Arte e psicologia da Leonardo a Freud (1995), L’Anima e il Volto. Ritratto e fisiognomica da Leonardo a Bacon (1998), La storia dell’arte raccontata da Flavio Caroli (2001), Le tre vie della pittura (2004), Arte d’Oriente Arte d’Occidente (2006), Tutti i volti dell’arte (2007, con Lodovico Festa), Il volto di Gesù (2008), Il volto e l’anima della natura (2009), Il volto dell’amore (2011), Il volto dell’Occidente (2012) e Anime e volti. L’arte dalla psicologia alla psicoanalisi (2014). Poiché ciò che non può essere teorizzato deve essere raccontato, ha anche incontrato per tre volte la narrativa, con Mayerling, amore mio! (1983), Trentasette. Il mistero del genio adolescente (1996, 2007) e Voyeur. I segreti di uno sguardo (2014).