Gli studenti del Liceo Alpi si trasformano in traduttori per far conoscere la Malatestiana

comune di Cesena logoI risultati del laboratorio svolto nell’ambito di un’esperienza di scambio con la Spagna saranno presentati nell’ambito del ciclo “Incontriamoli”. Mercoledì 7 aprile, nella Sala Lignea della Malatestiana

CESENA – La “buona scuola” va in scena alla Biblioteca Malatestiana e si mette al servizio della Malatestiana. Giovedì 7 aprile, alle ore 16, nella Biblioteca Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana, i ragazzi del Liceo Linguistico “Ilaria Alpi” racconteranno il loro percorso di apprendisti traduttori, sviluppato nell’ambito dell’esperienza di scambio con l’I.E.S. “Clara Campoamor” di Móstoles, città spagnola della regione di Madrid. Un laboratorio che si è concentrato, fra le altre cose, sulla traduzione di testi dedicati alla libraria di Malatesta Novello, con la produzione di schede illustrative sugli elementi d’arte e di architettura che la caratterizzano.

L’incontro si inserisce nel programma del ciclo “Incontriamoli”, promosso dall’associazione “Amici della Biblioteca Malatestiana”, in sinergia con la Biblioteca e il Comune di Cesena, con l’obiettivo di far conoscere alla città le eccellenze dell’attività didattica cesenate e i progetti scolastici più originali e innovativi.

Fra aprile e dicembre dello scorso anno, quindici studenti dalla seconda alla quinta dell’Alpi, coordinati dalle insegnanti Cristina Novelli e Diana Maisto, sono stati impegnati – in aggiunta alle normali attività scolastiche – in un laboratorio di traduzione, che li ha portati ad affrontare la traduzione letteraria e poi lo studio e la traduzione di testi specifici che illustrano elementi significativi della Malatestiana antica, supervisionati in questo da un docente spagnolo espero in storia dell’arte.

Contemporaneamente, gli allievi dell’istituto di Móstoles hanno portato avanti un’esperienza analoga.

In autunno i ragazzi cesenati sono andati in Spagna per incontrare i colleghi spagnoli, che proprio in questi giorni sono arrivati a Cesena per ricambiare la visita.

Nel corso dell’incontro di giovedì 7 aprile, vari studenti che hanno preso parte all’iniziativa racconteranno la loro esperienza e illustreranno il materiale prodotto.