Giunta comunale di Bologna, i primi orientamenti assunti

stendardo bolognaBus gratuiti fino a 14 anni, un piano da 25 milioni di euro per rifacimento strade e marciapiedi ed esenzione Irpef fino a 15 mila euro

BOLOGNA – La Giunta del Comune di Bologna, nel corso della prima riunione di ieri mattina, ha assunto i seguenti orientamenti:

– Concedere la gratuità dell’abbonamento dell’autobus per bambini e ragazzi fino alla scuola secondaria di primo grado (scuole medie). Già nel 2011 la prima Giunta Merola introdusse il bus gratuito per i bambini delle elementari (attualmente 21.309). Attraverso l’atto odierno l’Amministrazione prevede di estendere la gratuità del bus a circa 9.000 ragazze e ragazzi delle scuole secondarie di primo grado (scuole medie). L’Amministrazione comunale vuole in tal modo dare un sostegno concreto alle famiglie bolognesi (circa 18.600 quelle complessivamente interessate da questa iniziativa) in questo momento di crisi economica, che risparmieranno 220 euro l’anno per ogni figlio che frequenta le scuole medie.
Complessivamente, l’Amministrazione comunale garantirà dunque il trasporto pubblico locale gratuito a un totale di circa 30.000 bambini e ragazzi da 0 a 14 anni.

– Dare vita a un piano straordinario da 25 milioni di euro (5 milioni l’anno per la durata del mandato 2016-2021) per riqualificare marciapiedi e strade.

– Estendere l’esenzione dell’addizionale Irpef da 12.000 a 15.000 euro di reddito. Si tratta di una scelta mirata a non fare pagare l’Irpef a ulteriori 20.000 persone (in totale saranno esentate 115.000 cittadini).

La Giunta ha inoltre deliberato le assunzioni a tempo determinato di Direttore Generale, Capo di Gabinetto, del Capo Ufficio Stampa e di altri collaboratori.