Giovanni Lindo Ferretti a Forlì presenta Saga

Giovedì 17 novembre, ore 21, presso la Sala San Luigi

saga-ferrettiFORLÌ – Saranno Giovanni Lindo Ferretti e Paolo Boriani a presentare “Saga, il Canto dei Canti”, la seconda proiezione della rassegna firmata The Act of Looking e ideata da Sunset Comunicazione e Associazione Sovraesposti in collaborazione con il Comune di Forlì.

Musicista, cantautore, poeta, scrittore e autore cinematografico, è un Ferretti inedito quello che sarà presente insieme al regista Paolo Boriani a Forlì, presso la Sala San Luigi, giovedì 17 novembre (ore 21.00).
Lontano dall’urlo punk caro ai CCCP Fedeli alla Linea, tra passaggi di sigle e consorzi di musicisti (dai CCCP ai PGR fino ai lavori da solista), Giovanni Lindo Ferretti mette in scena la sua trasformazione personale e politica in uno spettacolo che è allo stesso tempo racconto di storia e di bellezza. Tributo al teatro equestre e barbarico, “Saga, il Canto dei Canti”, è il titolo del suo album uscito nel 2013 e dal sottotitolo “Opera equestre”. All’album segue, infatti, uno spettacolo teatrale unico nel suo genere, opera equestre di Giovanni Lindo Ferretti e della Corte Transumante di Nasseta, “libera compagnia di uomini cavalli e montagne”, che narra quel patto ancestrale tra uomini e cavalli. Un teatro primordiale che diventa suggello di quel patto e promemoria viscerale della civiltà dei cavalli in via d’estinzione.
A guardarlo (e riprenderlo) da lontano, “per non esserne schiacciato dalla sua bellezza”, c’è il regista Paolo Boriani che nel suo documentario ne restituisce un’immagine affascinante e senza tempo.

La serata sarà presentata da Matteo Lolletti, regista e docente presso l’Università di Bologna, e vedrà la partecipazione di Giovanni Lindo Ferretti e del regista Paolo Boriani.
Ingresso € 5,00 – ridotto studenti € 3,00

Gli ospiti
Giovanni Lindo Ferretti
Giovanni Lindo Ferretti è un cantautore, scrittore ed ex attivista italiano, noto soprattutto per essere stato cantante e paroliere nella band CCCP Fedeli alla linea e nelle sue successive “reincarnazioni” (CSI, PGR). È considerato uno dei padri del punk italiano.
Paolo Boriani
Regista italiano, nel 2011 ha girato il suo primo film-documentario, Pitts, su un pilota di aereo acrobatico, prodotto da Rai Cinema. Nel 2013 ha girato il suo secondo film-documentario, ‘A Sciaveca (prodotto da Sky Arte), sul teatro di Mimmo Borrelli, nome nuovo del teatro italiano, e il suo terzo film-documentario, Saga (prodotto da Sky Arte), sull’opera equestre di Giovanni Lindo Ferretti. Dal 2011 ha girato i cortometraggi Untitled, ambientato a Milano, 103, ambientato a New York, Black Dog, ambientato in Florida, Lighting Field Still Lighting, ambientato in Texas. Nel 2014 ha girato il suo nuovo film-documentario, No Pass, ambientato in Brasile, che racconta il Mondiale di calcio senza il Mondiale, o il lato “b” del Mondiale.

La rassegna
Italia anno zero: il nuovo cinema italiano è la prima rassegna di Nuove Visioni e racconta l’Italia da due punti di vista: quello elaborato da nuovi, emergenti, non allineati registi e quello di uno sguardo esterno, parziale ma illuminante, sul nuovo cinema che viene prodotto in Italia.
Prossimo appuntamento giovedì 24 novembre con “Le favole di Casimiro” di Alessio di Zio.