Giorno del Ricordo, le iniziative istituzionali a Bologna

Domenica 12 febbraio le commemorazioni

Bologna veduta aereaBOLOGNA – Anche quest’anno il Comune e la Città Metropolitana, in collaborazione con il Comitato di Bologna dell’associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD), promuovono le iniziative organizzate nella ricorrenza del Giorno del Ricordo istituito il 10 febbraio di ogni anno con la legge 30 marzo 2004/92 per conservare e rinnovare “la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

Domenica 12 febbraio si terranno le cerimonie commemorative nei luoghi della memoria presenti in città.
Alle ore 10 alla Stazione centrale, deposizione di una corona alla lapide che ricorda “il rifiuto della sosta dei treni di Esuli” al primo binario – in rappresentanza dell’amministrazione comunale sarà presente il consigliere Claudio Mazzanti, mentre il consigliere delegato Marco Monesi interverrà per la Città metropolitana.
Alle ore 11, cerimonia alla Rotonda dedicata ai Martiri delle foibe in via Cristoforo Colombo, interverrà il consigliere Claudio Mazzanti.
Alle ore 16, al giardino dedicato ai “Martiri dell’Istria Venezia Giulia e Dalmazia” di via Don Sturzo 42 e alla successiva cerimonia al teatro San Gioacchino interverranno la Vicesindaco Marilena Pillati e, per la Città metropolitana, il consigliere delegato Giampiero Veronesi.

A tutte le cerimonie saranno presenti il Civico Gonfalone del Comune e quello della Città metropolitana.

Da martedì 7 febbraio è aperta, nella piazza coperta della Biblioteca Salaborsa la mostra “La donna in Istria e in Dalmazia nelle immagini e nelle storie”, un progetto dell’associazione delle Comunità Istriane di Trieste curato dalla giornalista e scrittrice Giusy Criscione e presentato da Carta Adriatica, associazione di promozione culturale delle civiltà adriatiche. La mostra sarà visitabile fino al 26 febbraio negli orari di apertura della biblioteca.