Giornate ecologiche scatteranno sabato sia a Toano che a Villa Minozzo

Pulizia e sensibilizzazione. Prendersi cura del territorio durante tutto l’anno evitando abbandoni di rifiuti nell’ambiente, anche quelli di piccole entità, che rappresentano comunque comportamenti sbagliati e dannosi

Giornata ecologica 1TOANO e VILLA MINOZZO (RE) – Sabato mattina scatterà nei territori toanesi e villaminozzesi la giornata ecologica. “Il valore che diamo a questa iniziativa – sottolineano Lucia Manicardi, assessore all’ambiente di Villa, e Danilo Redeghieri, consigliere incaricato all’ambiente di Toano – risiede soprattutto nel messaggio che si vuole trasmettere ai cittadini. Pulire l’ambiente dai rifiuti abbandonati è un gesto concreto ma allo stesso tempo carico di un significato profondo: diventare protagonisti di un nuovo modo di vivere i luoghi, prendendosene cura”.

Nel toanese la giornata, che prenderà il via alle 8 da diversi punti di raccolta e che si concluderà alle 13 con un pranzo comunitario a Cavola, è indetta dal Comune in collaborazione con Iren, parco nazionale, carabinieri, le sezioni dell’associazione nazionale alpini di Toano, Corneto e Quara e i gruppi di protezione civile di Cerredolo e Cavola, le associazioni dei cacciatori, le guardie ecologiche volontarie, il locale gruppo di protezione civile della Croce rossa e la scuola secondaria di primo grado.

Nel villaminozzese, invece, il ritrovo è sempre per le 8 nel parco giochi del capoluogo e nelle piazze di diverse frazioni, con chiusura alle 13 con un rinfresco nella sede degli alpini di Villa. La giornata è organizzata dal Comune con la collaborazione della Croce verde, del gruppo alpini, dell’istituto scolastico comprensivo, dell’ambito territoriale di caccia della montagna, delle pro loco, delle associazioni di volontariato, delle guardie ecologiche, del coordinamento provinciale della protezione civile e di Iren.

Prosegue Lucia Manicardi: “Sono già in molti coloro che durante l’anno, spontaneamente, si attivano per un comune più pulito organizzando iniziative similari magari nella propria frazione, ma tanti ancora perseverano nella vecchia e pessima abitudine di smaltire nell’ambiente i propri scarti. Oggi, che a Villa Minozzo possiamo fruire di un servizio pubblico con cassonetti per la raccolta, isole ecologiche, recupero gratuito degli ingombranti a domicilio, da un punto di vista etico e normativo l’abbandono dei rifiuti è un gesto incivile, inaccettabile e punibile”.

Nonostante i significativi investimenti “effettuati dal Comune di Toano negli anni duemila – aggiunge Danilo Redeghieri – tra cui la creazione di quattro isole ecologiche e l’istituzione della raccolta differenziata, si registrano ancora diversi casi di abbandono di rifiuti, anche quelli di piccola entità, come le lattine o le bottiglie nelle cunette delle strade, che non sono ovviamente da imputare solo ai residenti. Dobbiamo evitare sempre di più questi comportamenti sbagliati e dannosi”.

Conclude l’assessore villaminozzese Manicardi: “Come amministrazione approveremo a breve un regolamento comunale sulle gestione dei rifiuti urbani e assimilati che comprenderà anche le sanzioni. Personalmente ritengo tuttavia molto più efficace, da un punto di vista educativo, lavorare nella direzione della premialità dei comportamenti virtuosi e nella diffusione di buone pratiche. È tempo di capire che la cura dell’ambiente non è il ‘tarlo’ di qualcuno ma deve diventare patrimonio culturale di tutti. Non c’è più tempo e non ci son più scuse. Papa Francesco ha dedicato un’enciclica a questo tema”.