Rimini, Gino & Michele “Passati col rosso”

01_0520474__Tiziano GhidorsiVenerdì 22 gennaio 2016  in scena al  Teatro degli Atti. Per la prima volta una delle coppie più longeve dello spettacolo sale sul palco per un reading che attraverserà 40 anni di attività

RIMINI – Nel quarantesimo compleanno di uno dei sodalizi più longevi e prolifici della storia dello spettacolo e della comicità italiana, Gino e Michele si mettono alla prova, mettendoci la faccia.

Per la prima volta in quarant’anni di attività, i due autori infatti salgono sul palco, protagonisti di un reading Passati col rosso – venerdì 22 gennaio alle 21 al Teatro degli Atti – , titolo che rievoca la trasmissione radiofonica dei loro inizi. Una messa in scena di alcuni dei loro pezzi più famosi, attraverso i quali, viaggiando tra tv, radio ed editoria, hanno raccontato con ironia e satira i cambiamenti dell’Italia dagli anni Ottanta ad oggi. A firmare la regia, uno che di comicità se ne intende, Paolo Rossi, tra i tanti comici che Gino e Michele hanno contribuito a consacrare.

La storia di Gino&Michele nasce da lontano. I due si conoscono dall’adolescenza e lavorano insieme dal 1976, anno in cui hanno debuttato dai microfoni di Radio Popolare con la trasmissione di satira e amenità varie “Passati col rosso”. Tra le trasmissioni anche “L’orecchio”, per cui scrivono la sigla con Enzo Jannacci, “Ci vuole orecchio”, che incisa dallo stesso Jannacci diventa una hit.

Alternandosi tra citazioni da Cuore, Tango, dai testi che hanno scritto per Paolo Rossi a quelli che hanno reso famosa Smemoranda, Gino&Michele in questo particolare e divertente excursus, percorrono la storia del nostro Paese. Si alternano le biografie inventate ma credibili (Bossi, Maradona, Berlusconi…), alle pagine memorabili legate alla vita metropolitana. Ne esce un’Italia metropolitana dai lavori stradali perenni, e sognata, magari all’incontrario, come nei più acclamati spettacoli di Paolo Rossi.

11_0520532__Tiziano GhidorsiMuovendosi tra i loro scritti migliori, Gino&Michele presentano un reading unico nel suo genere e dall’impatto fortemente comico, dando vita a uno spettacolo davvero attuale. I ritmi e le atmosfere sono dettati dagli stessi Gino&Michele con il contributo attento e in sintonia del cantautore e musicista Folco Orselli, accompagnato in scena dal compositore Vincenzo Messina. Gli umori registici sono regalati da Paolo Rossi, in una divertente scelta di contaminazione all’incontrario, una specie di legge del contrappasso. L’aiuto regista è Riccardo Mallus. Oltre alle citazioni visive e storiche proposte con video di supporto, il reading si avvale anche delle immagini tratte dai quadri del pittore Marco Petrus.

Info: http://www.ginoemichele.it/

Gino & Michele

Passati col rosso

regia Paolo Rossi
musiche dal vivo di Folco Orselli e Vincenzo Messina

Fuori abbonamento

Biglietti
Platea e galleria 15 euro, CultCard e scuole 10 euro.

La biglietteria del Teatro Novelli è aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 14, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30. Info biglietteria: 0541.793811.

I biglietti sono in vendita anche on line: andando sul sito www.teatroermetenovelli.it e cliccando su “Biglietteria on line” sarà possibile, previa registrazione, scegliere i posti e acquistare i biglietti pagandoli tramite carta di credito o Paypal. E’ possibile prenotare i posti anche attraverso posta elettronica, all’indirizzo biglietteriateatro@comune.rimini.it.

Prossimi appuntamenti di gennaio

Senza confini. Ebrei e zingari

Moni Ovadia

domenica 24 gennaio, ore 21 – Teatro Novelli

Domenica 24 gennaio alle ore 17, presso la Sala del Ridotto del Teatro Novelli, si terrà l’incontro “La musica come forma di resistenza” con Moni Ovadia a cura di Carla Casadei.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.

Slot machine

Teatro delle Albe

sabato 30 gennaio, ore 21 – Teatro degli Atti (posto non numerato)

Tutte le informazioni sulle prevendite e gli aggiornamenti sul programma sono consultabili sul sito www.teatroermetenovelli.it e sulla pagina facebook http://www.facebook.com/teatronovelli.