Gad, laboratorio per bambini su “Tipi di gente”. Il 28 giugno “Camminata Luminosa” (percorso)

giardinodestate2016_web_1Festival del Giardino d’estate – Il programma dal 28 al 30 giugno per l’evento che proseguirà fino al 17 luglio

 

FERRARA – Continua la programmazione della seconda edizione del festival “Giardino d’estate”, che si terrà dal 25 giugno al 3 luglio e dall’8 al 17 luglio nel piazzale Giordano Bruno (dietro l’ex Usl di via Cassoli) organizzato da Arci Casaglia e Arci Bolognesi.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Arci Casaglia con la sua proposta “Gad up”, anima il parco Giordano nelle giornate di martedì 28, mercoledì 29 e giovedì 30 con le seguenti attività: la palestra Cocoon propone un corso di ginnastica dolce tutte le mattine dalle 8.30 alle 9.30. Il corso di total body si tiene martedì 28 e giovedì 30 dalle 09.30 alle 10.30 e mercoledì 29 dalle 17.30 alle 18.30 . Il corso di difesa personale si tiene mercoledì 29 dalle 09.30 alle 10.30 e giovedì 30 dalle 16.30 alle 18.30. Il corso di zumba fitness si tiene martedì 28 dalle 10.30 alle 11.30 e giovedì 30 dalle 10.30 alle 11.30; il corso di arti marziali si tiene mercoledì 29 dalle 10.30 alle 11.30 e lunedì 27 dalle 10.30 alle 11.30, mentre il corso di absolute fitness funzionale si tiene martedì 28 dalle 17.30 alle 18.30.

Il centro di promozione sociale “Acquedotto”, invece, propone per martedì 28 giugno, giovedì 30 giugno dalle 10 alle 11 e mercoledì 29 giugno dalle 17 alle 18 e dalle 20 alle 21 lezioni di yoga scuola Seiryoku.kan (Arti Marziali e yoga). E’ previsto anche un torneo di trionfo, sempre ad eccesso libero e gratuito, dalle 19 di mercoledì 29 giugno. Tutte le attività sportive diurne sono gratuite e non necessitano di iscrizione; si chiede di presentarsi un poco prima dell’orario di inizio.

Martedì 28 giugno dalle 17 si terrà il laboratorio creativo e di uncinetto insieme a Ombretta Pasetti. Dalle 20 si terrà, con ritrovo presso il Festival, una “Camminata Luminosa” per il quartiere. Per aderire, l’iscrizione è di 5 euro, che comprende fiaccola e pacco regalo.

Il percorso della Camminata Luminosa: Piazzale Giordano Bruno, Via Poledrelli, Via Ortigara, Via delle Barriere, Viale Po, Via Mura di Porta Po, sopramura di viale Belvedere, viale Po (attraversamento caffè Venezia), Viale Po, Via del Lavoro, Sottopasso Stazione Ferroviaria, uscita Stazione porta centrale, Via Felisatti, Giardini Grattacielo, Galleria Grattacielo, Giardini Grattacielo, Attraversamento pedonale di Viale Costituzione, Viale Cesare Battisti, Via Ticchioni, Via Cassoli, Via Nazario Sauro, Piazzetta Toti, Corso piave, sopramura di viale IV Novembre, via Fortezza, Piazza XXIV Maggio, scalinata acquedotto, Piazza XXIV Maggio, Corso Vittorio Veneto, Via Montegrappa, Via Cassoli, Piazzale Giordano Bruno.

Spazio all’animazione per bambini con il laboratorio “Tipi di gente” a cura della cooperativa Alpaca. Durante questo laboratorio i bambini creeranno con diverse tecniche, tanti tipi di persone. Persone inventate, familiari o incontrate, gente buffa, seria o particolare, persone belle o brutte, simpatiche o antipatiche, ma anche animali insoliti, che popoleranno questo nuovo, colorato e unico quartiere. Il workshop si terrà in piazzale Giordano Bruno, nei giorni 29 e 30 giugno, dalle 16 fino alle 19. Il laboratorio è rivolto ai bambini tra i 5 e 10 anni, ma anche i bambini tra gli 11 e i 99 anni sono invitati. La Polizia municipale propone un laboratorio di educazione stradale per bambini e non solo, dalle 9 di martedì 28 giugno.

Ferrara Mia, invece, proporrà la sua festa finale il 29 giugno insieme ai gruppi di cittadini che hanno partecipato al percorso proposto da Urban Center del Comune di Ferrara: si proporrà una cena comunitaria, la proiezione del video che documenta il percorso di quest’anno e musica dal vivo.

Listone mag propone l’iniziativa “Backup di un quartiere” che, come per “Backup di un a piazza” delgiugno 2015, si pone l’obiettivo di comporre una “narrazione collettiva” del quartiere Giardino. Redattori, fotografi e videomaker under 35 di Listone mag saranno impegnati a raccogliere e condividere le voci e i volti del quartiere attraverso interviste e reportage, coinvolgendo residenti, passanti, lavoratori, italiano e stranieri: tutto il variegato mondo che ogni giorno popola appunto il quartiere. La presentazione pubblica del progetto si terrà giovedì 30 giugno; la redazione sarà a disposizione sotto a un apposito gazebo per raccogliere le diverse storie venerdì 1 luglio. Chiunque potrà partecipare all’iniziativa con i propri racconti e i propri ricordi. La restituzione del progetto avverrà nei giorni 13 e 14 luglio.

Durante il Festival “Gad up” sarà a disposizione la cucina della sagra di Casaglia; in particolare, per mercoledì 29 giugno la proposta si arricchirà con i “balanzoni” (tortelli con besciamella e ragù) della Sagra di Casaglia.

Tutti i laboratori sono gratuiti ma è consigliabile l’iscrizione, da effettuarsi al Centro di Mediazione.

Il festival “Giardino d’estate” si inserisce in ricco calendario di iniziative ed eventi sul Quartiere Giardino, che l’amministrazione comunale, in collaborazione con le realtà associative del territorio, propone per l’estate 2016, nell’ottica di stimolare la coesione sociale nelle aree più sensibili e l’occupazione positiva degli spazi. Il Festival, che rientra tra le progettualità dell’ufficio Sicurezza urbana e del Centro di mediazione sociale del Comune di Ferrara, è reso possibile grazie a un accordo di programma tra il Comune e la Regione Emilia Romagna e alla collaborazione dell’assessorato alla Cultura, turismo e giovani.

Il festival, oltre a proporre una selezione musicale e di ristorazione di alto livello, a cura di Arci Bolognesi e Arci Casaglia, si propone anche come “contenitore” di eventi e iniziative delle associazioni, delle forze sociali e dei residenti del quartiere Giardino che, rispondendo numerosi, hanno arricchito la programmazione con i loro contributi.
Il Festival gode infatti di iniziative organizzate dalle associazioni del territorio e non solo: Arci Ferrara, Anolf, Associazione Binario 01 e Cargo, Collettivo Tango, Consiglio delle comunità straniere, Ascom, associazione Comitato zona stadio, Ascom, cooperativa Alpaca, Urban Center, Listone mag, Factory Grisù, Contrada di San Giacomo, Ado, Centro interculturale italo-cinese, centro di promozione sociale “Acquedotto”, Croce rossa italiana, Polizia Municipale, palestra Cocoon, Car club 500 Occhiobello, Pole Dance Ferrara, ChiaraMilla, Copresc Ferrara, Vespa club Ferrara, Il Baule Volante, associazione Cittadini del Mondo. Il Centro di mediazione sociale del Comune di Ferrara ha promosso e gestito la “rete” dei soggetti interessati.

Pagine Facebook dedicate: Giardino d’estate, Gadup, Centro Mediazione.
“Fotografa il tuo Festival”: chi partecipa al Festival può pubblicare le proprie foto su Instagram utilizzando l’hashtag #giardinodestate2016. Le foto verranno ripostate sui social sopraindicati e alla conclusione del Festival verrà scelta la foto migliore.

Info: Centro di Mediazione Sociale del Comune di Ferrara, Progetto Ferrara città solidale e sicura, viale Cavour 177 (Grattacielo) e piazzale Castellina 5, tel. 0532/770504, centro.mediazione@comune.fe.it