FRONTESPIZIO: “Rimini – le belle stagioni della Trevi”, oggi la presentazione

Giovedì 15 giugno, alle ore 17.30, nella Sala del Giudizio del Museo “Luigi Tonini” verrà presentato il nuovo libro fotografico di Gianfranco Simonetti

COPERTINA LIBRORIMINI – Giovedì 15 giugno, alle ore 17.30, nella Sala del Giudizio del Museo “Luigi Tonini” di Rimini verrà presentato il nuovo libro fotografico di Gianfranco Simonetti “Rimini – le belle stagioni della Trevi” (Mosè Edizioni Srl), le quattro stagioni marine degli ultimi quaranta anni in oltre quattrocento immagini.

Interverranno: Massimo Pulini, Assessore alle Arti del Comune di Rimini, Giampaolo Proni, semiotico, Operatori della spiaggia

A tutti i partecipanti sarà donata una copia del volume.

gianfranco simonetti autoritratto)Gianfranco Simonetti, pioniere nella editoria free press con la GMP, negli anni 70-80 ha creato, sviluppato e lanciato nuovi media tra cui IL FO’, IL BO’, KURSAAL, Area, RADIOSANMARINO, prodotti editoriali che hanno costituito un punto di riferimento a livello nazionale. In precedenza negli anni 60, dopo aver lavorato per alcuni anni nella Publiphono, porta avanti con successo l’attività di pittore e cartellonista. Nei primi anni 70 apre una agenzia di pubblicità e la prima agenzia di distribuzione di materiale pubblicitario a Rimini.

Negli anni 90 partecipa tra i maggiori azionisti, a ONDA LIBERA editrice di Chiamami Città e di Welcome “la scuola di Rimini”. La passione per la fotografia inizia sin da ragazzo ma sempre a livello amatoriale. E’ dal suo poderoso archivio che, per iniziativa della Trevi SpA, realizza nel 2011 il volume “RIMINI città della Trevi 1976-2011, Mosè Edizioni,” dove attraverso cronologie di eventi racconti e immagini si narra il cambiamento di Rimini in quei 35 anni.

Con il presente volume anch’esso prodotto dalla Trevi “RIMINI le belle stagioni della Trevi 1976-2016,” l’autore vuole sublimare l’altra città, quella più moderna oltre la ferrovia, attraverso quattrocento fotogrammi le quattro stagioni marinare degli ultimi quaranta anni. Profondamente legato a Rimini ed entusiasta della sua riminesità ha portato costantemente e civilmente il suo contributo di cittadino.

Tra i numerosi impegni in cui si è adoperato ricordiamo: la rappresentanza dei genitori al CEIS ,la partecipazione e Presidenza della ass. Riminidamare, la Presidenza ass. Piazza Grande, la presidenza della FIPE e della Confcommercio di Rimini, il contributo attivo al Forum del Piano Strategico di Rimini, Membro Camerale della CCIAA di Rimini, socio Lions Club già Presidente attualmente Cerimoniere e attuale Presidente della Confesercenti Comunale di Rimini.

FRONTESPIZIO. Piccola rassegna di libri nuovi

Come la prima pagina interna, che di un libro fornisce gli elementi essenziali e sostanziali, questa rassegna vuole accompagnare i lettori davanti alla porta di ingresso di nuovi testi. L’etimo della parola Frontespizio (dal tardo latino frontispicium, composta di frons, frontis ‘fronte’ e del tema di specere ‘guardare’), evoca l’atto di guardare un volto, che restituisce la conoscenza delle principali espressioni e dei caratteri peculiari di una persona. Anche queste presentazioni ci faranno incontrare il volto di un libro e insieme quello del suo autore. Presentare equivale anche a declinare al presente, al qui e ora, gli infiniti argomenti legati all’arte della scrittura.

La presenza in sala dell’autore è dunque un’occasione per collocare il pubblico in una inedita postazione, aggiuntiva rispetto alla lettura del libro. Conoscere le premesse dalle quali quel testo nasce, gli intenti dai cui lo scrittore è partito per costruirne l’impalcatura, offre un importante arricchimento di senso.Quando si diffuse il termine italiano “Frontespizio”, agli inizi del XVII secolo, le pagine di apertura di un libro contenevano, oltre ai nomi e ai titoli, anche un’architettura di immagini: colonne e timpani, figure allegoriche e oggetti simbolici erano disegnati e incisi a decorazione e viatico di quelle porte d’ingresso al testo. Massimo Pulini

Museo della Città “Luigi Tonini” – Sala del Giudizio, via L. Tonini n.1 Rimini

Giovedì 15 giugno 2017 – ore 17.30 ingresso libero