FRONTESPIZIO: domani “Buck e il Terremoto: Racconti a quattro zampe” a cura di Serena Bianca De Matteis

Prosegue al Museo della Città “Luigi Tonini” di Rimini la piccola rassegna di libri nuovi; giovedì 6 luglio 2017 alle ore 17.30 presentazione del libro

Buck e il terremoto_locandinaRIMINI – Prosegue al Museo della Città “Luigi Tonini” di Rimini FRONTESPIZIO piccola rassegna di libri nuovi.

Giovedì 6 luglio 2017, alle ore 17.30, presso il Museo della Città “Luigi Tonini” – Lapidario Romano in Via L. Tonini, 1 – Rimini, è in programma la presentazione del libro BUCK E IL TERREMOTO Racconti a quattro zampe a cura di Serena Bianca De Matteis.

Quando la scrittura è solidale nascono progetti come Buck e il Terremoto.

Mantenere viva l’attenzione sul Centro Italia ferito dal terremoto, soprattutto quando le luci dei riflettori sono spente e i media non se ne occupano, e compiere azioni concrete a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma: questi gli obiettivi di “Buck e il Terremoto”, antologia di 17 racconti curata dalla scrittice e blogger Serena Bianca De Matteis, realizzata a molte mani e moltissime zampe, visto che tutte le storie parlano di cani o dei loro fratelli maggiori, i lupi.

I temi principali dei racconti sono infatti il rapporto fra uomo e natura, gli animali d’affezione, il terremoto stesso. Da ogni storia filtra un messaggio di amore o di speranza, in qualunque forma la si voglia vedere.

Il ricavato viene interamente devoluto, di mese in mese, alla raccolta fondi della Croce Rossa Italiana, per la ricostruzione delle zone devastate dal sisma. A cominciare da Amatrice e Accumoli, i cui Comuni hanno ufficialmente patrocinato l’operazione. Qui non ci si ferma alle promesse. Sul sito ufficiale dell’iniziativa buckeilterremoto.com vengono pubblicati regolarmente i resoconti di vendite e donazioni, per la massima trasparenza del progetto. Un piccolo gesto di solidarietà, una zampa tesa.

Alla presentazione, che fa parte della rassegna Frontespizio 2 curata dall’Assessorato alle Arti del Comune di Rimini, partecipano Lia Celi (scrittrice e giornalista), Velma J. Starling (coautrice del libro), Enrica Cavalli (presidente di Banca Malastestiana) e Guido Pignataro (testimone del sisma).

Sarà presente Gloria Lisi, vice-sindaco di Rimini.

Sponsor dell’evento è Banca Malatestiana, che sostenendo concretamente l’iniziativa e favorendo la diffusione del libro anche attraverso le sue agenzie, vuole dare un segno tangibile della vicinanza alle popolazioni terremotate.

Campidelli Print Service, partner tecnologico per la stampa, è sponsor tecnico: obiettivo dell’azienda è offrire un contributo perché non si spenga l’attenzione sull’Italia messa in ginocchio dal terremoto.

FRONTESPIZIO. Piccola rassegna di libri nuovi

Come la prima pagina interna, che di un libro fornisce gli elementi essenziali e sostanziali, questa rassegna vuole accompagnare i lettori davanti alla porta di ingresso di nuovi testi. L’etimo della parola Frontespizio (dal tardo latino frontispicium, composta di frons, frontis ‘fronte’ e del tema di specere ‘guardare’), evoca l’atto di guardare un volto, che restituisce la conoscenza delle principali espressioni e dei caratteri peculiari di una persona. Anche queste presentazioni ci faranno incontrare il volto di un libro e insieme quello del suo autore.

Presentare equivale anche a declinare al presente, al qui e ora, gli infiniti argomenti legati all’arte della scrittura. La presenza in sala dell’autore è dunque un’occasione per collocare il pubblico in una inedita postazione, aggiuntiva rispetto alla lettura del libro. Conoscere le premesse dalle quali quel testo nasce, gli intenti dai cui lo scrittore è partito per costruirne l’impalcatura, offre un importante arricchimento di senso.Quando si diffuse il termine italiano “Frontespizio”, agli inizi del XVII secolo, le pagine di apertura di un libro contenevano, oltre ai nomi e ai titoli, anche un’architettura di immagini: colonne e timpani, figure allegoriche e oggetti simbolici erano disegnati e incisi a decorazione e viatico di quelle porte d’ingresso al testo.
(Massimo Pulini)

Giovedì 6 giugno 2017 – ore 17.30
Museo della Città “Luigi Tonini”
via Luigi Tonini n. 1 – Rimini
info 0541 793851

ingresso libero

www.museicomunalirimini.it