Frane e discariche abusive, “soddisfazione” della Regione per lo stanziamento di 14 milioni dal Governo

L’assessore regionale Gazzolo: “Accolte le nostre richieste, in particolare sarà completata la riqualificazione a San Giovanni in Persiceto e la bonifica nel Sin di Fidenza. Obiettivo centrato”

regione emilia romagna logoBOLOGNA – “Soddisfazione” per l’accoglimento delle richieste della Regione Emilia-Romagna e “apprezzamento” per le politiche del Governo che mostrano di avere tra le priorità la sicurezza del territorio e l’ambiente. Così, l’assessore regionale alla Difesa del suolo e alle Politiche ambientali, Paola Gazzolo, esprime un giudizio positivo sullo stanziamento annunciato ieri di quasi 14 milioni per la lotta al dissesto franoso, la bonifica delle discariche abusive e dei siti di interesse nazionale. Il via libera è stato comunicato dallo stesso ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti.

“In particolare – ha commentato l’assessore regionale Gazzolo – queste risorse consentiranno il completamento della riqualificazione della ‘discarica’ di San Giovanni in Persiceto, nel bolognese, e della bonifica nel Sin di Fidenza. Obiettivo centrato”.

Nel dettaglio, il Ministero ha annunciato 8,7 milioni per gli interventi contro il dissesto franoso nei comuni di Castiglione dei Pepoli, Torriana, San Leo, Gaggio Montano, Novafeltria, Canossa e Cesena. A questi si aggiungono 3,4 milioni per la bonifica della discarica di Persiceto e 1,8 milioni per interventi nell’ex Carbochimica e per l’inceneritore di San Nicomede a Fidenza.

“Questi stanziamenti – ha aggiunto Paola Gazzolo -, che fanno seguito al pacchetto di interventi da noi recentemente finanziato, mostrano come tra le priorità di questo Governo vi sia la sicurezza ambientale, in coerenza con le nostre politiche e le esigenze dei nostri territori”.