Forlì: zanzara comune, obbligo di specifici trattamenti

Per tutte le manifestazioni pubbliche serali per la prevenzione della diffusione del virus West Nile

forlì - piazza saffiFORLÌ – Su precisa indicazione della Regione Emilia-Romagna e del Dipartimento di Igiene Pubblica dell’Ausl, anche il Comune di Forlì ha emanato un’ordinanza per prevenire le malattie da virus West Nile (Febbre del Nilo occidentale), trasmesso principalmente dalla zanzara comune (genere Culex). Le disposizioni dell’ordinanza n. 41 del 23 agosto 2016 sono in vigore da subito fino al 31 ottobre 2016 (salvo ulteriori determinazioni in relazione all’andamento delle condizioni meteo-climatiche e alle disposizioni impartite dall’Ausl). Tali disposizioni sono rivolte a tutti i soggetti che a qualsiasi titolo organizzano manifestazioni pubbliche che comportino il ritrovo di molte persone in ore serali e notturne. In particolare in aree verdi o con verde interno e perimetrale al luogo dell’evento, dove normalmente e maggiore la presenza di zanzare. E’ fatto obbligo di effettuare preventivamente trattamenti straordinari, nelle ore notturne, con “adulticidi” (insetticidi scelti tra quelli a minor tossicità e bassa persistenza nell’ambiente, con principio attivo autorizzato dal Ministero della Sanità) e devono essere realizzati da ditte specializzate (abilitate), secondo le modalità indicate dalle linee guida della Regione Emilia-Romagna (reperibili nel sito http://www.zanzaratigreonline.it) .

A cura del responsabile della manifestazione, i residenti o frequentatori delle aree di trattamento, dovranno essere preavvisati con l’affissione di cartelli informativi almeno 24 ore di anticipo circa la data e l’ora del trattamento, con le precauzioni da adottare prima, durante e dopo il trattamento. Tali trattamenti, in occasione di manifestazioni prolungate, nella stessa area, andranno ripetuti. La documentazione attestante l’effettuazione dei trattamenti straordinari adulticidi, tramite ditte specializzate, dovrà essere corredata da tutti gli elementi atti ad attestare i tempi e le modalità di svolgimento del trattamento e dovrà essere conservata presso la sede della manifestazione a disposizione degli organi di vigilanza. Per chi non realizza i trattamenti è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 50 a 500 euro come dalla vigente ordinanza sindacale n. 20 del 27 aprile 2016 “Provvedimenti per la prevenzione ed il controllo dell’infestazione da insetti vettori, portatori di malattie trasmissibili all’uomo attraverso le loro punture, in particolare da zanzara tigre (Aedes albopictus) e zanzara comune (Culex pipiens) nel territorio comunale di Forlì relativamente al periodo 5 maggio – 31 ottobre 2016”. Deve essere data preventivamente, comunicazione della data del trattamento all’Associazione Romagnola Apicoltori al seguente indirizzo e-mail: info@arapicoltori.com .

La presente ordinanza si aggiunge (NON sostituisce!) a quella sulla prevenzione nella lotta alla zanzara tigre e alla zanzara comune che rimane regolarmente in vigore fino al 31 ottobre. Info: www.comune.forli.fc.it .