Forlì, TARI: emessa la prima rata del 2016

comune di Forli logoFORLÌ – Emessa la prima rata della Tari 2016, relativa a quattro mesi: gennaio, febbraio, marzo e aprile 2016. Il recapito avverrà nei primi giorni di maggio con scadenza 31 maggio 2016. Il tributo, di competenza comunale, sarà riscosso tramite il concessionario Hera.

Dal 1 gennaio 2014, la Legge n. 147/2013 ha istituito la TARI Tassa sui Rifiuti (per il servizio di igiene ambientale) che copre i costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani. La sua riscossione per il 2016 è stata affidata dal Comune a Hera la quale, in base al Regolamento comunale e in base alla deliberazione di Giunta Comunale n. 118 del 19/04/2016, emetterà per l’anno 2016 tre rate quadrimestrali con le seguenti scadenze:
– 1^ rata, scadenza 31/05/2016, acconto relativo al periodo gennaio/aprile (4 mesi) con tariffe dell’anno precedente;
– 2^ rata, scadenza 30/09/2016, relativa al periodo maggio/agosto (4 mesi) con tariffe anno 2016;
– 3^ rata, scadenza il 31/12/2016, relativa al periodo settembre/dicembre (4 mesi) con tariffe anno 2016.

Nel 2017 sarà emesso un conguaglio definitivo, che conterrà la valutazione a consuntivo dell’acconto e di eventuali sconti per raccolta differenziata o variazioni dichiarate. Come previsto per legge, il calcolo della Tari tiene conto delle superfici già dichiarate o accertate e della composizione del nucleo familiare risultante dai dati anagrafici forniti periodicamente dal Comune.

Le modalità di pagamento: più strumenti a disposizione
Nell’avviso di pagamento della Tari sono indicate le diverse modalità per effettuarlo: domiciliazione su conto corrente bancario o postale (restano validi i riferimenti già utilizzati per la TARI 2014), bonifico bancario, bollettino prestampato pagabile presso qualunque ufficio postale. Il bollettino può essere versato anche presso alcuni sportelli bancari (indicati nell’avviso di pagamento), con applicazione delle commissioni vigenti.
E’ inoltre possibile eseguire il pagamento tramite modello F24 riportando nel campo “identificativo operazione” il numero dell’avviso di pagamento Tari che si intende saldare, il codice tributo 3944 ed il codice ente D704. Gli importi pagati saranno poi riversati da Hera nel conto Tesoreria del Comune per il quale Hera SpA svolge la funzione di concessionario della riscossione.

Un numero verde e gli sportelli a disposizione per informazioni
Per informazioni Hera mette a disposizione un numero verde dedicato, 800.999.004 (gratuito anche per chi chiama da cellulare) che offre risposte chiare e aggiornate relative a questa tassa, a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18.
In alternativa, per ogni ulteriore informazione e per consegna denunce, richieste, ecc, o per eventuali reclami o richieste di riesame ci si può rivolgere allo sportello clienti di Hera a Forlì in Via Balzella n. 24 (aperto da lunedì a giovedì dalle 8 alle 15 e venerdì dalle 8 alle 13) oppure inviare un fax al numero 0542/368180 o una mail a tari@gruppohera.it o una comunicazione scritta a “Servizio Clienti Gruppo Hera”, Casella Postale 7155 c/o FO 7 47122 Forlì (Fc).