Forlì, scuole e studenti protagonisti del 25 aprile 2016

comune di Forli logoIl programma delle iniziative per il 71° anniversario della Festa della Liberazione

FORLÌ – Sono gli studenti delle scuole forlivesi i protagonisti centrali della Festa della Liberazione 2016 che culminerà con le manifestazioni del 25 aprile. Insieme alle cerimonie e al programma di eventi culturali, infatti, una particolare attenzione è stata riservata agli incontri nelle scuole e ai concorsi per i giovani. Complessivamente, nel corso degli ultimi mesi, sono stati più di mille i ragazzi che hanno approfondito con i propri insegnanti, e grazie anche alla presenza di esperti e testimoni, la storia del Novecento e i valori che dalla Resistenza divenuti capisaldi della Costituzione della Repubblica Italiana.

Punti di riferimento degli approfondimenti sono stati l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea, il partigiano Sergio Giammarchi e l’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili di guerra. Lezioni, confronto con memorie orali e documenti, visite guidate in città e in luoghi di particolare interesse, proiezioni di immagini, laboratori: la riflessione si è sviluppata attraverso percorsi e progetti che hanno coinvolto il mondo scolastico a tutti i suoi livelli, dalle Primarie fino all’Università, passando per Medie e Superiori.

Ai concorsi banditi in occasione della “Festa della Liberazione – 25 aprile 2016” hanno partecipato 140 elaborati (individuali e di gruppo), per un totale di circa 700 studenti.
Il concorso è stato realizzato dal Comune di Forlì, con il coordinamento dell’Assessorato agli Eventi Istituzionale, e grazie alla partecipazione anche in sede organizzativa dell’Ufficio Scolatisco Provinciale, della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, di insegnanti, esperti d’arte e di rappresentanti di associazioni del territorio: ANPI, “Associazione Iris Versari”, AMI e Banca del Tempo.
E’ di Francesca Brazzoli, alunna della Scuola Media di Via Ribolle, il disegno vincitore della sezione manifesti che sta annunciando alla Città il programma della Liberazione – 25 Aprile 2016 attraverso i manifesti. Nel corso della cerimonia di lunedì 25 aprile, al mattino, saranno premiati i vincitori dei concorsi e saranno assegnate le menzioni.

ASPETTANDO IL 25 APRILE

Venerdì 22 aprile, alle ore 12.00, in Sala XC Pacifici (Piazza Saffi n.8), si terrà l’inaugurazione della Mostra dei manifesti ed elaborati dei concorsi indetti in occasione dell’Anniversario della Liberazione. Sarà presente Sara Samorì, Assessore agli Eventi Istituzionali del Comune di Forlì.

Sabato 23 aprile, ore 11.00, a Palazzo Romagnoli (Via Albicini n.12), è in programma la presentazione del libro “Voci e silenzi di prigionia: Cellelager”. Interverranno i curatori del volume Rolando Anni e Carlo Perucchetti. L’iniziativa punta ad aprire la riflessione sul rapporto fra Prima e Seconda guerra mondiale. L’evento è realizzato in collaborazione con la famiglia Rusticali, in ricordo di Franco Rusticali già Sindaco di Forlì e medico cardiologo.

Domenica 24 aprile, alle ore 20.30, la sede dell’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea (Via Albicini n.25), ospiterà l’incontro “Una serata a Casa Saffi 2016”. In apertura avrà luogo la visita guidata alla mostra permanente delle opere di Francesco Olivucci su antifascismo e Resistenza. Il programma proseguirà con la presentazione del libro del professore Stefano Pivato “Favole e politica: Pinocchio, Cappuccetto Rosso e la guerra fredda”. L’incontro terminerà con musica dal vivo proposta dal Gruppo Folk 92b e un piccolo momento conviviale, fino al brindisi della Liberazione allo scoccare della mezzanotte. Tutti i cittadini sono invitati.

LUNEDI’ 25 APRILE

Lunedì 25 aprile, ore 9.30, in Piazza Saffi si svolgerà la Cerimonia per il 71° Anniversario della Liberazione con deposizione di corone commemorative ai Lampioni dei Martiri e al Sacrario dei Caduti per la Libertà nel Chiostro di San Mercuriale. La cerimonia avverrà alla presenza delle massime Autorità cittadine, dei labari e medaglieri delle Associazioni combattentistiche e d’arma, di rappresentanti delle Associazioni partigiane. Renderà gli onori un picchetto del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste”.
Conclusa la cerimonia di deposizione il programma proseguirà con l’intervento del Sindaco di Forlì Davide Drei al quale farà seguito la premiazione dei vincitori dei Concorsi per gli studenti e la consegna di riconoscimenti ai ragazzi del progetto “ProMemoria Auschwitz” e ai nonni della Casa di riposo “Orsi Mangelli” di Vecchiazzano che hanno curato il progetto “Il dovere della memoria”. In caso di maltempo, al termine delle cerimonie di deposizione, l’iniziativa proseguirà nel Salone Comunale.

Nel pomeriggio al Parco Urbano “Franco Agosto” dalle ore 14.00 entreranno in funzione i punti informativi delle associazioni e prenderanno il via attività di animazione per bambini, in collaborazione con Gruppo Alpini di Forlì, Croce Rossa di Forlì, Avis, Romagna Acque, Gruppo Bocciofila, Bonsai Club, ANPI Comitato Provinciale Forlì-Cesena e gruppo Giovani ANPI di Forlì.

Alle ore 15.30 avrà inizio il “Concerto della Liberazione” proposto dalla Banda Città di Forlì diretta dal Maestro Roberta Fabbri. In apertura di concerto sarà presentato il concorso di poesia “Katia e Guido – Come farfalle diventeremo immensità 3” che proseguirà presso l’area verde de “Il chiosco”, con un reading poetico delle opere premiate e accompagnamento del duo musicale “La minima parte”.
Il programma musicale ospiterà anche, alle ore 16.45, un momento istituzionale dell’Unione di Comuni della Romagna Forlivese durante il quale i Sindaci consegneranno alle amministratrici in carica una riproduzione del Gonfalone dell’Unione, tessendo un collegamento simbolico fra l’impegno politico attuale e il 70° anniversario del suffragio universale che vide riconosciuto per la prima volta nel nostro Paese, in occasione delle elezioni amministrative del marzo 1946, il diritto di voto alle donne.
Alle ore 17.15 è prevista la presentazione della nuova zona Zona fitness del “Parco Urbano Franco Agosto”, realizzata grazie alla donazione del Lions Club Forlì Host alla città di Forlì. Seguirà la cerimonia inaugurale delle strutture posizionate all’interno della grande area verde.
Ore 17.30 concerto “La leggera” e “Cantar Bisogna – musiche e storie di uguaglianza e libertà” organizzato dall’ANPI.
In serata, alle ore 21, al Teatro Apollo (via Mentana n.8), spettacolo “Le Cantantesse della Resistenza” a cura di UDI Forlì e Lady Godiva Group.

In caso di maltempo, il Concerto bandistico e il momento istituzionale si svolgeranno nel Salone Comunale con ingresso da Piazza Saffi n.8. Il reading poetico in memoria di Katia e Guido verrà invece ospitato in Sala Randi, sempre nel palazzo municipale. Le altre iniziative previste al Parco Urbano verranno annullate.

IL PROGRAMMA CONTINUA

Giovedì 28 aprile, alle ore 17.30, nel Foyer Teatro “Diego Fabbri” di Corso Diaz, con ingresso da via Dall’Aste, si terrà lo spettacolo “1000 Lire al mese” incentrato sulla propaganda e sulla quotidianità nella moda, nelle canzoni e nella cucina durante il periodo fascista. La performance teatrale vedrà la partecipazione di Daniela Marchioni e Sabina Spazzoli. Oltre allo spettacolo si potrà assistere alla sfilata di abiti d’epoca a cura dell’associazione “Svagarte”.

Giovedì 28 aprile, ore 20.30, in Biblioteca comunale “Aurelio Saffi” (Corso della Repubblica n.78) verrà proiettato il documentario dal titolo “If only I were that warrior” con il regista Valerio Ciriaci e il produttore Isaac Liptzin. La serata è promossa da ANPI Forlì. Il documentario ripercorre attraverso testimonianze dirette, analisi storiche, filmati e fotografie d’archivio, uno dei capitoli più controversi della storia coloniale italiana: quello dei crimini di guerra commessi dalle truppe fasciste durante l’invasione e l’occupazione dell’Etiopia nel 1935.

Fino al 2 Giugno 2016, inoltre, presso la Casa del Mutilato, Sezione Provinciale ANMIG, in via Maroncelli n.3, è vistabile la mostra “Forlì nel centenario della Grande Guerra”. L’esposizione è aperta alla domenica dalle 15.00 alle 18.00 e al martedì e venerdì dalle 9.30 alle 11.30. Fuori da questi orari sono possibili visite guidate gratuite per le scuole a cura degli autori del volume “Primo novecento e grande Guerra” con prenotazione al numero telefonico 0543.712627.

INFORMAZIONI

Comune di Forlì, Unità Eventi Istituzionali, via delle Torri n.13, tel. 0543.712343- 712449, email: eventi@comune.forlì.fc.it ,