Forlì ricorda oggi il sacrificio del professor Roberto Ruffilli

Sabato 8 aprile, alle 10.00, Santa Messa nella Chiesa di Sant’Antonio Abate in Ravaldino; alle 10.45 la Cerimonia Istituzionale

comune-di-forliFORLÌ – A 29 anni dalla scomparsa di Roberto Ruffilli assassinato dalle brigate rosse, la Città di Forlì ne ricorda il massimo sacrificio  – e l’esempio umano, politico e pedagogico con una manifestazione che si svolgerà al mattino di sabato 8 aprile. La morte del professore universitario e senatore, che tanto impegno dedicò alle proposte di riforma delle istituzioni della Repubblica per qualificare sempre di più la partecipazione democratica e il ruolo dei cittadini, avvenne il 16 aprile 1988 ma quest’anno, essendo la ricorrenza coincidente con il giorno di Pasqua, è stato deciso di anticipare le iniziative. Il programma, coordinato da Fondazione Roberto Ruffilli, Comune di Forlì e Istituto Professionale “Ruffilli”, inizierà alle ore 10.00 con la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa di Sant’Antonio Abate in Ravaldino, di corso Diaz.

Terminata la funzione religiosa, alle ore 10.45, è prevista la Cerimonia Istituzionale con deposizione di una corona commemorativa alla presenza del Sindaco Davide Drei, dei Familiari e dei rappresentanti delle Istituzioni presso le epigrafi che ricordano il sacrificio del Senatore poste all’esterno della sua casa, in corso Diaz n.116. Alla commemorazione saranno presenti anche i ragazzi dell’Istituto Professionale “Ruffilli”.

Il programma prevede infine, alle ore 11.30, nel Salone Comunale un momento di riflessione che avrà come relatore il prof. Pierangelo Schiera, presidente della Fondazione Roberto Ruffilli, sul tema “Corruzione e riforma”. Porterà i saluti il Sindaco di Forlì.

L’incontro è l’ultima tappa del ciclo “Citizenkit – il kit del cittadino” che nel corso di quest’anno scolastico ha coinvolto centinaia di studenti delle scuole forlivesi in percorsi di legalità ed educazione civica.