Forlì piange la scomparsa di Maria Letizia Zuffa

Protagonista e animatrice del mondo teatrale forlivese e donna di grande impegno civile

comune di Forli logoFORLÌ – “E’ con grande tristezza e commozione che ho appreso la notizia della scomparsa di Maria Letizia, una importante interprete della cultura forlivese e una donna appassionata, animata da un deciso impegno civile”.
Queste le parole del Sindaco di Forlì, Davide Drei, alle quali si associa l’Assessora alla Cultura del Comune di Forlì, Elisa Giovannetti, in ricordo di Maria Letizia Zuffa, venuta a mancare nella serata di ieri. Insegnante, attrice e regista teatrale, è stata un’artista a tutto tondo che ha saputo fornire un contributo importante per lo sviluppo del sistema sociale e culturale forlivese, in particolare in ambito teatrale, di cui è stata instancabile animatrice e punto di riferimento per i giovani.

Docente all’Istituto Tecnico per Geometri e all’Istituto Tecnico Aeronautico, è stata fondatrice della compagnia “Malocchi & Profumi”, con la quale ha portato sulle scene spettacoli di successo, e regista di numerose opere, Maria Letizia Zuffa era conosciuta in città anche per il suo impegno sociale e civile, caratterizzato dai valori della solidarietà e della partecipazione. Un impegno che l’aveva portata a sostenere, in qualità di vice presidente, l’Associazione “Forlì Città Aperta” per la quale ha, nel tempo, realizzato numerose iniziative a sostegno delle politiche dell’integrazione e dell’accoglienza: un esempio autentico di cittadinanza attiva.
Interprete intensa e convincente dell’opera di Franca Rame, Maria Letizia è stata sempre in prima linea sui temi dell’emancipazione delle donne, del loro protagonismo sulla scena culturale e della lotta al femminicidio. Fu, infatti, tra le promotrici della messa in scena dei “Monologhi della vagina”, a cura del Centro Donna e del Centro Pace, che si è svolto nel corso del 2015.

“Con lei Forlì perde una donna decisa, generosa e ricca di slanci – dichiara Drei – sempre curiosa e con una spiccata vivacità intellettuale. Desidero dunque esprimere, a nome mio e dell’Amministrazione Comunale, i sentimenti di cordoglio e di vicinanza agli amici e ai colleghi in questo momento di dolore”.