Forlì, martedì 15 dicembre incontro con Luca Bertolo e Claudio Zambianchi

comune di Forli logoSecondo appuntamento de I percorsi di Afro: conversazioni sulla mostra Afro. Pensieri nella mano

FORLI’ – Martedì 15 dicembre alle ore 17,30 ai Musei San Domenico il secondo appuntamento con I percorsi di Afro: proposta di incontri/visite alla mostra Afro. Pensieri nella mano, ospitata fino al 10 gennaio 2016 ai Musei San Domenico (orari: dal martedì al venerdì ore 9,30-18,00 sabato e domenica ore 10,00-20,00).
Cinque ospiti e i curatori della mostra, divisi in due appuntamenti, dialogando e camminando con il pubblico all’interno delle sale espositive, racconteranno alcune delle opere in mostra facendo luce su diversi aspetti della figura e della poetica di Afro Basaldella: il suo approccio al lavoro dentro e fuori lo studio, la storia delle sue collaborazioni con gli artigiani e i realizzatori dei suoi lavori di grafica, degli arazzi e dei gioielli, i rapporti con gli artisti del suo tempo, la sua posizione all’interno dell’arte italiana del secondo dopoguerra, gli scambi con l’arte statunitense del periodo, la sua attualità nel panorama della pittura recente.

Il secondo incontro, in programma martedì 15 dicembre alle ore 17.30, ospiterà i racconti e le riflessioni di Luca Bertolo, artista, e Claudio Zambianchi, critico d’arte e docente di storia dell’arte contemporanea alla Sapienza Università di Roma, che si è occupato a lungo dell’arte europea e americana del secondo dopoguerra.

Luca Bertolo, artista, è nato a Milano ma dal 2006 abita in un piccolo paese sulle Alpi Apunane. Laureato in Scienze dell’Informazione all’Università Statale di Milano (1992) e diplomato in pittura all’Accademia di Brera nel 1998, ha vissuto a São Paulo, Londra, Berlino e Vienna. Ha partecipato a mostre personali e collettive tra cui Spazio A, Pistoia, 2015, 2013, 2011, 2009; GAM, Torino, 2014; GNAM Roma 2013; Centro Luigi Pecci, Prato 2013, 2007; Nomas Foundation, Roma 2012; 176 / Zabludowicz Collection, Londra 2010; MACRO, Roma 2009; Biennale di Praga, 2009; Arcade, Londra 2009; Wilde Gallery, Berlino 2008; Assab One, Milano 2007; The Front Room Gallery, New York 2005, 2010.

Claudio Zambianchi è professore associato di Storia dell’arte contemporanea alla Sapienza Università di Roma. Si è occupato di arte e critica d’arte inglese, americana, italiana e francese. Tra le pubblicazioni più recenti, La fin de son art: Claude Monet e le Ninfee dell’Orangerie (Torino 2000), Monet e la pittura en plein air (Milano 2007), Alle origini dell’opera d’arte contemporanea (a cura di, con G. Di Giacomo, Roma 2008), Arte contemporanea: dall’Espressionismo Astratto alla Pop Art, (Roma, 2011). Nel 2012 ha tradotto e introdotto il testo L’Arte (1914), di Clive Bell.

Al termine una degustazione di vini gentilmente offerta da “Poderi dal Nespoli”.La partecipazione agli incontri, organizzati grazie al sostegno dii Bonfiglioli Riduttori Spa, è gratuita fino ad esaurimento posti.

Per informazioni e prenotazioni: Servizio Cultura e Musei, via Albicini,12 – 47121 Forlì; tel. 0543 712627, musei@comune.forli.fc.it , www.cultura.comune.forli.fc.it .