Forlì: “EXATR Contemporaneo; cultura, creatività, innovazione”

Mercoledì 17 maggio 2017, alle ore 17.00, a Palazzo Romagnoli. Incontro pubblico per presentare lo stato di avanzamento del progetto

comune-di-forliFORLÌ – Il progetto “EXATR Contemporaneo; cultura, creatività, innovazione” intende proporre e configurare l’Ex Deposito Corriere come un luogo dove la cultura, la creatività e l’innovazione incontrano le imprese.

Obiettivo del progetto è quello di favorire lo sviluppo organico di azioni, già in essere in una fase sperimentale da alcuni anni, ossia da quando l’Ex Deposito Corriere è stato riaperto alla città (2011) da Città di Ebla e Spazi Indecisi grazie all’avallo di ATR, dopo dieci anni di chiusura ed è stato utilizzato per la prima volta per iniziative culturali.

Tali azioni, impostate dalle due associazioni da subito in maniera sinergica e con respiro internazionale, riguardanti la riattivazione di un’area d’interesse culturale ed il recupero di uno spazio ormai in disuso, si sono realizzate e si stanno realizzando nell’ambito di un percorso intrapreso dall’Amministrazione Comunale grazie alla spinta delle associazioni stesse (un caso forlivese significativo di riattivazione “dal basso” effettuato in collaborazione con il il Comune di Forlì).

Lo sviluppo del progetto si articola in interventi di carattere strutturale, legati al recupero ed alla rifunzionalizzazione dello spazio oggetto dell’intervento (edifici ed area scoperta), ed in azioni di carattere culturale/produttivo.

Le due tipologie di attività si sovrappongono e si integrano nell’ottica di un progetto unico che vede le strutture fisiche ed i contenuti culturali le une di fronte agli altri in un dialogo costante.

In particolare ci si prefigge di:
– attivare un Hub fisico per lo sviluppo di un cluster di industrie creative e culturali e l’integrazione di queste con i settori terziari locali ad alto contenuto tecnologico;
– creare un contesto di supporto al rafforzamento verticale delle filiere verso le componenti immateriali dei servizi ad alto contenuto di conoscenza;
– favorire l’interazione e la commistione tra la creatività e lo sviluppo economico e competitivo del territorio;
– contribuire alla rinascita di uno spazio strategico del centro storico anche in un’ottica di turismo culturale

Molte di queste azioni sono già sotto i nostri occhi. Per presentare lo stato di avanzamento del progetto ed approfondirne le tematiche, mercoledì 17 maggio alle ore 17.00, a Palazzo Romagnoli, via Albicini n. 12, si svolgerà un incontro con interventi delle Assessore del Comune di Forlì Elisa Giovannetti (Cultura) e Francesca Gardini (Pianificazione Territoriale, Urbanistica e Lavori Pubblici) e della Dirigente del Servizio Cultura e Musei Cristina Ambrosini. Parteciperanno rappresentanti delle altre realtà culturali e istituzionali:

Paolo Valentini, Amministratore Unico ATR società consortile a responsabilità limitata; Claudio Angelini, Associazione Città di Ebla; Francesco Tortori, Associazione Spazi Indecisi e il Professor Marcello Balzani, vice direttore del Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Ferrara, che recentemente ha svolto attività di rilievo e di ricerca, correlate al rilievo architettonico dell’Architettura del Novecento, proprio sull’edificio e nell’area dell’Ex Deposito delle corriere di piazzetta Savonarola.

Per informazioni: Servizio Cultura e Musei, Palazzo Romagnoli, Tel. 0543 712627, musei@comune.forli.fc.it.