Forlì, “Cibo, tradizione e territorio nei documenti delle Raccolte Piancastelli”

Fino al 10 aprile 2016 continua la mostra a Palazzo RomagnoliCibo tradizione e territorio

FORLÌ – Fino al 10 aprile 2016 nelle sale di Palazzo Romagnoli in via Albicini 12 è visitabile la mostra “Cibo, tradizione e territorio nei documenti delle Raccolte Piancastelli”, ultimo appuntamento del ciclo di incontri “Sapori in Biblioteca” promossa dall’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna.

La mostra, organizzata dalla Biblioteca Saffi e dal Servizio Cultura e Musei del Comune di Forlì, è curata da Antonella Imolesi Pozzi, responsabile dei Fondi Antichi e Raccolte Piancastelli, ed espone al pubblico una selezione di volumi, documenti, incisioni e rarità bibliografiche provenienti dai Fondi Antichi della Biblioteca comunale “A. Saffi” che consentirà ai visitatori di conoscere l’aspetto economico e culturale delle campagne romagnole dagli anni della riforma post-tridentina al primo Novecento.

LaPalazzo_Romagnoli rassegna ha come punto di partenza alcuni trattati cinquecenteschi di precettistica cristiana e di agronomia, che documentano le esigenze di sacralizzazione dello spazio rurale e del dirozzamento dell’uomo dei campi secondo gli insegnamenti e le regole disciplinari ridisegnate dalla politica culturale della Chiesa in periodo di Controriforma.

Accanto ad alcuni esemplari di questi “galatei rustici” – molti dei quali splendidamente illustrati da preziose xilografie che descrivono le campagne romagnole e gli attrezzi usati per i lavori dei campi – si espongono rare edizioni del Cinquecento e del Seicento, manuali, trattati, ricettari e “libri di casa” del Settecento e dell’Ottocento, opere poetiche e letterarie dedicate al cibo e all’alimentazione – numerose delle quali, in rima, furono diffuse dai cantimbanchi nelle sagre e nelle fiere di paese. Si mostrano infine pubblicazioni dedicate alla pesca e alle cacce, accanto al famoso ricettario “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi, agli scritti di Olindo Guerrini e alle incisioni della rivista di illustrazione romagnola «La Piê», realizzate in xilografia dai più grandi artisti del nostro territorio, dedicate alle tradizioni regionali e al lavoro dei campi.

La mostra, inclusa nel biglietto d’ingresso di Palazzo Romagnoli ( Intero euro 3,00 Ridotto euro 2,00), sarà visitabile fino al 10 aprile 2016 negli orari di apertura del museo: dal martedì al venerdì 9.30-17.30; sabato e domenica 10.00-18.00.
Domenica 3 aprile, prima domenica del mese, ingresso gratuito per tutti e alle ore 10.30 visita guidata all’esposizione condotta dalla curatrice. Per informazioni e prenotazioni: Dott.ssa Antonella Imolesi, Responsabile Fondi Antichi, Manoscritti e Raccolte Piancastelli tel. 0543 – 712611 / e-mail: antonella.imolesi@comune.forli.fc.it .

(foto di Palazzo Romagnoli da Wikipedia)