A Forlì “C’è una bella differenza. Affrontare il tema della diversità nei contesti educativi”

Giovedì 1 dicembre, alle ore 17.00, presso la Sala Blu, in via Paulucci Ginnasi, l’incontro organizzato dalla Biblioteca Pedagogica “Duilio Santarini”

comune-di-forliFORLÌ – Giovedì 1 dicembre alle ore 17.00 presso la Sala Blu, in via Paulucci Ginnasi n.15, si terrà l’incontro “C’è una bella differenza. Affrontare il tema della diversità nei contesti educativi” organizzato dalla Biblioteca Pedagogica “Duilio Santarini” del Coordinamento Pedagogico del Comune di Forlì.
L’iniziativa si rivolge a tutti coloro che operano in campo educativo ed è centrato sul tema dei diversi stili di apprendimento dei bambini e sulle metodologie di insegnamento differenziate. Dopo l’apertura dell’Assessore alle Politiche Educative e Formative, Istruzione, Università, Lubiano Montaguti, i lavori proseguiranno con gli interventi di Debora Gardini, coordinatrice pedagogica, responsabile della Biblioteca “Santarini”, e di Donatella Flamigni, che presenterà il libro per bambini di cui è autrice, “Elide, il paese di Biribò e il fatto straordinario”, pensato come uno strumento per far comprendere ai bambini che i “diversi modi di imparare” costituiscono una risorsa per tutti.
A seguire saranno presentate alcune esperienze significative di didattica inclusiva del territorio forlivese da parte di Maria Santina Tampellini, già insegnante di scuola primaria, e di Gianni Matteucci, tecnico dell’apprendimento della Domus Coop di Forlì.
La Biblioteca Pedagogica “Santarini” donerà una copia del libro a tutte le scuole e i servizi educativi del territorio. Per informazioni: Biblioteca pedagogica “Duilio Santarini”, via paulucci Ginnasi n.15, tel. 0543.62124, email biblioteca.santarini@comune.forli.fc.it