Forlì, “Arte e scienza in Europa nell’età del Rinascimento”

comune di Forli logoVenerdì 8 aprile il convegno nella Sala del Refettorio dei Musei San Domenico

FORLÌ – Venerdì 8 aprile 2016, alle ore 17.00, presso la Sala del Refettorio dei Musei San Domenico, piazza Guido da Montefeltro, Forlì, si svolgerà il convegno “Arte e scienza in Europa nell’età del Rinascimento”, organizzato dall’Associazione Francesco Barone, dal Comune di Forlì e dal Liceo Scientifico “Fulcieri Paulucci di Calboli”.
L’incontro si inserisce fra le attività collaterali alla mostra “Piero della Francesca. Indagine su un mito”.

Al convegno parteciperanno Pietro Greco, giornalista scientifico e scrittore, Giuseppe O. Longo, docente emerito dell’Università di Trieste e Silvano Tagliagambe, docente emerito dell’Università di Sassari. Ad aprire i lavori sarà il Sindaco di Forlì, Davide Drei, seguito da Paolo Dell’Aquila, Presidente dell’Associazione Francesco Barone e da Morena Mazzoni, Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico di Forlì.

Il convegno inquadrerà il momento storico in cui, nel Quattrocento, l’Europa riscoprì la scienza. Pionieri di questo nuovo inizio furono Brunelleschi, Donatello, Masaccio, Leon Battista Alberti, Piero della Francesca; in particolare i trattati di quest’ultimo lo pongono tra i maggiori matematici del suo tempo e lo collocano nella storia tra i primissimi tecnici che seppero diventare scienziati, fenomeno questo- assieme a quello inverso di scienziati che seppero aprirsi alle tecniche- decisivo all’interno di quel processo noto come “Rivoluzione scientifica”. Fu un processo ove le culture interagirono profondamente in un abbraccio tra matematica, astronomia, scienze naturali, filosofia, arti figurative, architettura, in un dialogo fecondo con le attività manuali ed economiche, dall’agricoltura all’artigianato. Grazie al connubio tra arte e scienza l’Europa cambiò il proprio ruolo nel mondo e, da appendice marginale dell’Eurasia, si impose come uno dei luoghi più ricchi economicamente e più vivaci culturalmente, assumendo quella leadership che durò per quasi mezzo millennio.