Festa Artusiana: oggi è il giorno dei Premi Marietta

Domenica 25 giugno è il D-Day dei Premi per cuochi dilettanti e Honorem a Patrizio Roversi e Giuliana Saragoni. Ospiti Stefano Bonaccini e Liviana Zanetti. Tra le proposte della seconda giornata la scrittrice Kathryn Huges, visite guidate, spettacoli ed esperienze gastronomiche

Festa Artusiana 2016FORLIMPOPOLI (FC) – E’ il giorno dei Premi Marietta. Degli Honorem che hanno dato lustro alla cucina in modi diversi (Giuliana Saragoni e Patrizio Roversi) e dei provetti cuochi da tutta la Penisola a contendersi lo scettro di erede di Marietta Sabatini, la celebre governante dell’Artusi.

E sono proprio loro ad aprire la seconda giornata della Festa Artusiana domenica 25 giugno, già all’opera la mattina nella Scuola di Casa Artusi a cucinare le ricette presentate nel concorso.

Arrivano da tutta Italia: Maria Bianca Bellei insegnante di Sant’Ilario D’Enza di Reggio Emilia, Susanna Cappelletto bancaria di Verona, Rosamunda Cristiano un’altra insegnante di Napoli, Gesuino Loi impiegato di banca di Cagliari, Sara Scutti impiegata amministrativa di Altino a Chieti.

Il nome del vincitore sarà svelato dalle ore 21.00 alla Chiesa dei Servi di Casa Artusi alla presenza del Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e della Presidente di Apt Servizi Liviana Zanetti.

Nell’occasione saranno consegnati anche i Premi Marietta ad honorem assegnati al conduttore Patrizio Roversi e alla cuoca Giuliana Saragoni. A condurre la serata l’artista Denio Derni.

Altro appuntamento degno di nota è l’APP-eritivo in compagnia della scrittrice inglese Kathryn Hughes. Alle 19.00 a Casa Artusi presenta il libro “The short life and long times of Mrs Beeton” (Harper Perennial, 2005). Pubblicato nel 2005, il volume è una biografia di Isabella Beeton, contemporanea di Artusi, (nata a Londra nel 1836, nel quartiere di Cheapside, frequentato dalla borghesia londinese mediobassa), e autrice di uno dei bestseller vittoriani più famosi al mondo: Mrs Beeton’s Book of Household Management.

Il libro spiega quale sia il comportamento da adottare in diverse situazioni da una perfetta padrona di casa dell’epoca vittoriana: come abbigliarsi, come trattare la servitù, quali pietanze preparare per un particolare evento, come prendersi cura della casa e della famiglia.

Nel 1856 Isabella (nata Mayson) sposa Samuel Orchart Beeton, amico d’infanzia ed editore di fascicoli e periodici, attività che si rivelò decisiva per la fortuna del volume. Isabella muore a soli 28 anni per una febbre puerperale; le sopravvive la sua opera, ininterrottamente ristampata e, dal 2013, anche tradotta in italiano, in versione ridotta, con il titolo Il libro di Mrs Beeton: Saggi consigli domestici per la Perfetta gentildonna (Nuova Editrice Berti).

Nel 2006, l’autrice Kathryn Hughes è consulente per la BBC per la realizzazione di “The secret life of Mrs Beeton” una miniserie televisiva sulla vita di Isabella, mai trasmessa in Italia. Con Kathryn Hughes, presentata da Linda Rossato (Ingresso libero).

Proposte per tutti i palati

Insieme alle proposte dei tanti punti di ristorazione in giro per la città, l’animatissima Piazza Artusi propone per la seconda serata di fila lo stand del comune di Polesella, quello del Circolo Culturale Ricreativo Il Tiglio e quello della Pro Loco di Castel Goffredo.

E ancora, da Bertinoro l’Enoteca Bistrot Colonna con il radicchio tiepido con bruciatini e ristretto di aceto balsamico e salsiccina all’uva di albana abbinati ai vini dell’azienda agricola Giovanna Madonia; da Savignano su Rubicone le osterie Al Vecchio Mulino e Sottomarino Giallo con strozzapreti alla rustica e crema della nonna con ciambella romagnola, abbinati ai vini della cantina Spalletti Colonna di Paliano.

Il meglio della tradizione del pesce dell’Adriatico e del pescato locale e fresco allo stand La tavola dei Pescatori a cura dell’Organizzazione di Produttori, Armatori ed Operatori della pesca di Cesenatico mentre la Società Coop. Abbraccio Verde cura lo stand Le erbe incontrano i piatti dell’Artusi con curzul al pesto di stridoli, crespelle con la bardana e torta al sambuco.

Tante iniziative al Museo

Anche per la seconda giornata di Festa, sono numerose le iniziative al Museo. Si inizia alle 18.00 con un laboratorio per dipingere su tela con ruggine e melograno a cura di Egidio Miserocchi (ingresso 5 euro). Alle 19.00 va in scena la conversazione A tavola con gli antichi. Cibi e delizie dal mondo romano fino a Pellegrino Artusi, a seguire una piccola degustazione di vino aromatizzato alle rose elibum. L’appuntamento è curato dall’esperto di cucina antica Claudio Cavallotti (ingresso 4 euro). Alle 22.00 inizia la visita guidata Le domus romane di Forlimpopoli alla scoperta delle abitazioni di 2000 anni fa, a cura di Fondazione RavennAntica (ingresso 4,00 Euro).

Scopri Casa Artusi

Durante la giornata anche due iniziative alla scoperta della città. Alle 11.30 a partire dall’ufficio informazioni turistiche (via Costa 27) sarà presentata la Città Artusiana, fondata dai Romani nel II secolo a.C. al crocevia tra la antica ‘via del sale’ e la via Emilia, oggi patria di storia, arte e buon gusto. Alle 18.30 da Casa Artusi (via Costa 27) parte la visita guidata alla scoperta degli ambienti tanto cari al gastronomo Pellegrino Artusi: la Chiesa dei Servi, la Biblioteca e l’Archivio della corrispondenza personale di Pellegrino Artusi, la Biblioteca di Gastronomia Italiana e la Scuola di Cucina (ingresso 3,00 a persona, bambini 0-12 anni e cittadini forlimpopolesi gratuito).

Gli spettacoli di domenica 25 giugno

La seconda serata della Festa si apre con una proposta di sette spettacoli, parte del cartellone realizzato sotto la direzione artistica di Stefano Bellavista dell’Associazione culturale Cult.

Si parte alle 20.30 con le musiche e le marcette itineranti per le vie del centro di Artusi Marching Band mentre Valda, venditrice di sogni e briciole di pane percorre a zigzag bancarelle e piccoli stand. Sempre alle 20.30 in via Veneto arrivano la comicità, clownerie e giocolerie di Jhon Sostegni in: Water closed (che si esibirà anche alle 21.30 e alle 22.30). Dalle 21.00 in piazzette e piazzole va in scena One Man Band – Beppe Chirico, concerto per grancassa, fisarmonica, tromba, fischietti, tamburelli e gran kazoo; alle 21.15 e alle 22.15 in via Costa risuonano note di fisarmonica e organetto nel concerto Duo Baguette. Alle 21.30 in piazza Pompilio scope, bidoni, grattugie e cucchiai diventano strumenti musicali con JashGawronky Brothers: Un, dos, trash. Il trio formato da Pavel, Suren e Richard, da quasi 15 anni porta la sua musica da riciclo in ogni angolo del globo riuscendo a creare un’esecuzione di musica classica dall’utilizzo di bottigliette di acqua minerale. A partire dalle 21.00 i più piccoli potranno divertirsi attorno alla Rocca con Città Teatro in: Mirtillo, Pizzico e la Crostata con Mirco Gennari e Giorgia Penzo.

Tra le iniziative collaterali alla Festa anche il raduno camperisti Visita alle bellezze storico artistiche della città e alla Festa Artusiana, a cura del Camper Club Italiano in collaborazione con il Gruppo Giovanile Alternativo Il Vento.