Ferrara,”Il deserto negli occhi” di Kane Annour Ibrahim

La presentazione del volume è in programma lunIl deserto negli occhiedì 9 novembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea

FERRARA – Lunedì 9 novembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17), per il ciclo ‘Approfondimenti’ verrà presentato il volume “Il deserto negli occhi” (Edizioni Nuovadimensione) di Kane Annour Ibrahim. Coordina e introduce Marcello Girone Daloli.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Il deserto come spazio infinito, come dimensione affettiva, come luogo dell’anima. Ibrahim è figlio del deserto, da piccolo accompagna il padre nelle carovane, impara ad orientarsi osservando il cielo, il letto asciutto dei fiumi, il contorno delle montagne all’orizzonte. Da grande lavora come guida turistica nel Sahara. Poi scoppia la rivolta dei tuareg e Ibrahim, sospettato di aver aderito al movimento dei ribelli, deve lasciare la moglie e i figli per non finire in prigione, torturato o ucciso, come gli amici, come il padre. Trova asilo in Italia, dove si adatta a fare l’operaio. Si reinventa una vita. Dopo alcuni anni riesce a ricongiungersi con la famiglia e viene accolto a Pordenone, dove vive la comunità tuareg più grande d’Italia.Il libro, scritto a quattro mani con la giornalista Elisa Cozzarini, racconta la sua vita; ne ripercorre infanzia e giovinezza, celebrando la nobiltà della vita nomade e la magia dei viaggi nel deserto, ma anche l’impegno politico al liceo e le spedizioni con gli occidentali. Una vicenda emozionante, il racconto di un deserto vivo e intenso e di un uomo fiero e coraggioso.