Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico

carta-artigianatoSabato 21 maggio Ferrara sarà il primo Comune italiano a sottoscrivere la Carta

FERRARA – E’ in programma per sabato 21 maggio alle 11.30, in concomitanza con il ‘Ferrara Sharing Festival’, nella Sala dell’Arengo della Residenza Municipale (piazza Municipale 2), la firma da parte del Comune di Ferrara della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico.

La firma sarà apposta dal vice sindaco di Ferrara, Massimo Maisto, e dal rappresentante di Artex Firenze, centro per l’artigianato artistico e tradizionale della Toscana, soggetto privato che si occupa in Italia della divulgazione degli intenti e degli obiettivi della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico. Sarà presente alla firma anche l’assessore al Commercio del Comune di Ferrara Roberto Serra.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Con la riscoperta della manifattura e la valorizzazione delle specificità del territorio, il rapporto dell’artigianato con la città si rafforza e ridefinisce la struttura sociale, culturale ed economica locale. L’artigianato artistico, conservando l’ispirazione, la cura, la tensione all’eccellenza di quello tradizionale, si distingue per l’elaborazione di nuove forme e l’utilizzo di nuovi mezzi e tecnologie.
Si tratta di un settore economico che propone una modalità di produzione e lavorazione di beni lontana dalla grande industria, e mette al centro il patrimonio storico e culturale, la relazione tra l’artigiano e il prodotto, spesso costruito ad hoc per un cliente sempre più attento non solo all’unicità del manufatto, ma anche ai processi di produzione e ai materiali usati.
In quest’ottica di valorizzazione del saper fare, il Comune di Ferrara si è impegnato a sottoscrivere la Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico ed intende intraprendere un percorso per creare sinergie nel settore dell’artigianato artistico e creativo ferrarese ed imprimere maggiore centralità alle produzioni locali, per uno sviluppo prima culturale poi commerciale.

La Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico è un documento che serve da base condivisa per la messa a punto di strategie per lo sviluppo, la valorizzazione, la tutela e la promozione dell’artigianato artistico a livello nazionale ed internazionale. Si articola in vari punti: le definizioni di artigianato artistico e di artigianato tradizionale; i valori del settore; e le proposte, studiate a partire da una prima analisi dei punti di forza e di debolezza del settore.
La Carta è stata presentata ufficialmente nel 2009 a Firenze. I suoi tre principali promotori – CNA, Confartigianato Imprese e Ateliers d’Art de France – hanno sottoscritto la Carta il 22 gennaio 2010 a Parigi, nell’ambito del salone Maison & Obiect. Da quel momento, la rete dei soggetti – nazionali ed internazionali – che si ritrovano nei principi della Carta si è costantemente allargata, con la costituzione di un network di soggetti – associativi, amministrativi e politici, tecnici – che sostengono e promuovono, a livello nazionale ed internazionale, il settore dell’artigianato artistico e tradizionale.

Ad oggi, la Carta è stata sottoscritta, a vario titolo, da 9 paesi, 13 regioni italiane, 3 regioni francesi e 15 soggetti tecnici, nazionali ed internazionali.
Il Comune di Ferrara è il primo Comune italiano a sottoscrivere la Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico.
Per ulteriori informazioni: 0532 744643; artisti@comune.fe.it