Ferrara, Il termine ‘ragione’, tra logica e significato

Lunedì 23 novembre la conferenza di Maura Franchi, docente logo Comune Ferraradi Sociologia dei Consumi all’Università di Parma

FERRARA – Sarà dedicata alle diverse accezioni del termine ‘ragione’ la conferenza di Maura Franchi, docente di Sociologia dei Consumi all’Università di Parma, in programma lunedì 23 novembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. L’incontro, che sarà introdotto da Nicola Alessandrini, ha per titolo ‘Ragione. Tra logica e significato’ e rientra nel ciclo ‘Viaggio nella Comunità dei Saperi. Istruzione e democrazia. Le parole per questo millennio’, promosso dall’Istituto Gramsci e dall’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)
Cosa intendiamo se diciamo ragione? Il termine ragione è meno chiaro e univoco di quanto appaia, anche se percorre l’intera storia del pensiero filosofico ed entra nel linguaggio quotidiano. Si dice “arrivare all’età della ragione”, per riferirci all’evoluzione degli individui verso una capacità di trattare i fatti utilizzando un pensiero logicamente fondato. Si dice “esprimere la ragione di una certa scelta” alludendo ad una convinzione, ad una credenza.
La comunicazione partirà dall’ambiguità semantica del termine, per discutere i limiti della razionalità, l’influenza in essa del frame e del linguaggio, le influenze della cultura odierna e l’ineludibile ruolo delle credenze e dei valori. Processo logico e significato dunque. Come possiamo tenere insieme queste due dimensioni della ragione? Si tratta di un punto chiave del processo educativo. Si può educare all’uso della ragione e a quali condizioni?