Ferrara, “Il sentiero dei diritti”

il sentiero dei dirittiDal 18 al 27 novembre nel Salone d’Onore del Municipio apre la mostra itinerante realizzata dalle scuole portuensi

FERRARA – In occasione del 26°Anniversario della Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, nel Salone d’Onore del Municipio di Ferrara, sarà allestita la mostra itinerante sui diritti dei minori “Il sentiero dei diritti”, realizzata da bambini e ragazzi delle scuole di Portomaggiore.

Da mercoledì 18 a venerdì 27 novembre sarà possibile “ripercorrere” i diritti fondamentali dell’infanzia e dell’adolescenza per mezzo di un itinerario a tappe composto da dodici immagini (una sintesi tra i 40 pannelli prodotti) realizzate dalle alunne e dagli alunni portuensi.

L’istituto comprensivo di Portomaggiore, capofila della rete scolastica comunale, ha coordinato nel 2014 il progetto, promosso e finanziato dal Garante Regionale per l’infanzia e l’adolescenza in collaborazione con il Comune di Portomaggiore e l’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna all’interno del Programma “Concittadini”, coinvolgendo circa 1000 alunni del Nido d’infanzia comunale , le Scuole dell’infanzia paritarie e statali, la Scuola Primaria, le Scuole Secondarie di I e II grado.

I pannelli che raccontano i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sono il frutto di un lavoro sinergico che ha coinvolto bambini, studenti, insegnanti ed educatori per un intero anno scolastico.

Il lavoro realizzato ha essenzialmente due obiettivi.
Il primo è stato quello rivolto a chi ha prodotto e realizzato il progetto finalizzato alla partecipazione attiva e all’ascolto oltre che alla promozione della conoscenza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza fra le persone minori di età e tra gli adulti, contribuendo alla formazione dei giovani cittadini e favorendone la crescita socio-culturale nella piena e naturale consapevolezza dei loro diritti e dei rispettivi doveri verso se stessi, gli altri, la comunità e l’ambiente.

Il secondo, è relativo a chi ne ha fruito e ne potrà fruire, in quanto la possibilità di essere “itinerante” può divenire occasione e sollecitazione, nei giovani e non più giovani, per favorire la diffusione di un senso civico che porti alla condivisione, al rispetto e alla cura degli spazi comuni e allo sviluppo di un senso di appartenenza nei confronti della comunità di riferimento.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.