Ferrara, “Giornata Mondiale contro la violenza sulle/sui sex workers”

Venerdì 16 dicembre due incontri, alle 15.30, a Palazzo Bonacossi e, alle 19, al centro sociale La Resistenza

logo-comune-ferraraFERRARA – In occasione della “Giornata Mondiale contro la violenza sulle/sui sex workers” (17 dicembre), Luna Blu – Unità si strada prostituzione, progetto del Centro Donna Giustizia, organizza per venerdì 16 dicembre 2016 una giornata dedicata alla tematica della prostituzione.

A seguito di un anno in cui non pochi sono stati gli episodi di violenza a carico di donne che stavano esercitando attività prostituiva in strada come al chiuso e in cui lo stigma non fa che aumentare, si è pensato di organizzare due momenti di incontro e confronto che possano contribuire a far luce su una realtà relegata ai margini della società; realtà che manca di una connotazione definita a livello normativo e lascia così un vuoto che contribuisce ad isolare.

Venerdì 16 Dicembre dalle 15.30 a Palazzo Bonacossi – Via Cisterna del Follo 5 – avrà luogo l’incontro “Sex Work is work? Prostituzione: nuove prospettive per conoscere la IN-Differenza”. Interverranno Pia Covre, sex worker e fondatrice del Comitato per i Diritti civili delle prostitute; Lorenza Maluccelli, psicologa e ricercatrice sociale sul tema dell’inclusione sociale e della sicurezza urbana; Eleonora Telloli, ostetrica e operatrice di strada. In apertura l’assessora Chiara Sapigni – assessora con deleghe alla Sanità, ai Servizi alla persona e all’Immigrazione; concluderà Paola Castagnotto, presidente del Centro Donna Giustizia di Ferrara.
Da un’analisi del fenomeno attraverso una panoramica sul contesto territoriale come istantanea di quello più ampio nazionale, si procederà a strutturare una connotazione del fenomeno prostitutivo evidenziando gli stereotipi e l’aura di stigma che lo circonda. Verrà presentata la situazione storica e quella più attuale del processo di riconoscimento dei diritti di base alle/ai sex workers e tutto quello che si cela dietro un movimento che cerca di uscire dalla discriminazione e chiede diritti riconosciuti. Verranno analizzate riflessioni sulle nuove prospettive e gli strumenti necessari a favorire la civile convivenza.
Dalle 19.30 in collaborazione con il CPS La Resistenza – in via della Resistenza 32-34 “Yo soy puta. Quattro chiacchiere con la lucciola” aperitivo con la partecipazione di Silvia Comand, Stella Polare Trieste, che dialoga con sex workers. Un dialogo che vuole normalizzare un’immagine molte volte stereotipata e parlare con chi esercita questa professione, cercando di favorire l’inclusione e il riconoscimento di diritti fondamentali e della capacità di autodeterminazione.
A seguire live concert di “Ionica” con reading letterario di brani scelti. Ingresso libero e aperto tutt*.

Per info: email uds@donnagiustizia.it o profilo facebook di Centro Donna Ferrara