Ferrara, Domenica 6 novembre passeggiata culturale a Mizzana alla scoperta dei segreti dei Templari

Appuntamento alle 11 davanti alla chiesa con gli esperti Paolo Sturla Avogadri, Gianluca Lodi, Carlo Magri e Francesco Scafuri

FERRARA – Domenica 6 novembre alle 11, davanti alla chiesa di Santa Maria Annunziata di Betlemme a Mizzana (via Modena 208), prenderà il via l’escursione culturale tra la chiesa e l’antica magione, sulle tracce dei Templari, una breve passeggiata in compagnia degli esperti Paolo Sturla Avogadri, Gianluca Lodi, Carlo Magri e Francesco Scafuri.

L’iniziativa si terrà anche in caso di pioggia nella struttura coperta a lato della chiesa.

L’attenzione dei relatori si focalizzerà, oltre che sulla storia della frazione e delle vie di comunicazione che anticamente rendevano il luogo particolarmente importante, soprattutto sulla chiesa di Santa Maria Annunziata di Betlemme. L’edificio di culto, di origine templare, risale al XII secolo e conserva ancora parte dell’antica struttura medievale di forma circolare, utilizzata parzialmente come abside durante la trasformazione barocca della chiesa. Si potrà vedere da vicino anche il campanile, ricostruito ex novo nel 1621 (con alcune modifiche successive) utilizzando alla base una campata di un antico portico adelardiano. I relatori ci riporteranno indietro nel tempo, quando cioè nelle immediate adiacenze della chiesa insisteva una magione templare (trasformata nei secoli in civile abitazione tuttora esistente), cioè una di quelle case per accogliere i pellegrini, adibita anche a ospedale per malati. Il breve itinerario attorno all’edificio di culto sarà preceduto da un suggestivo video sui Cavalieri Templari realizzato da Carlo Magri, che introdurrà il pubblico ai temi oggetto della visita.

L’iniziativa, secondo appuntamento del ciclo “Alla scoperta del nostro territorio”, è promossa da Assessorato ai Lavori Pubblici/Beni Monumentali del Comune di Ferrara, in collaborazione con Assessorato al Decentramento/Sport, parrocchia di Mizzana e associazione De Humanitate Sanctae Annae. Il cordinamento e l’organizzazione dell’evento si devono all’Ufficio comunale Ricerche Storiche/Sevizio Beni Monumentali-Centro Storico.