Ferrara, In consegna i primi ventisei alloggi di via Gustavo Bianchi

Venerdì 26 agosto alle 10

alloggi-gustavo-bianchi-disegno_FERRARA – Venerdì 26 agosto alle 10 saranno consegnati ufficialmente ai nuovi inquilini i primi ventisei alloggi di Edilizia residenziale sociale (Ers) nel nuovo complesso di via Gustavo Bianchi, assegnati con bando pubblico dal Comune di Ferrara, tramite Acer.
Interverranno all’incontro l’assessore alla Salute e Servizi alla Persona del Comune di Ferrara Chiara Sapigni e l’assessore comunale all’Urbanistica Roberta Fusari, assieme al presidente e al direttore di Acer Ferrara Daniele Palumbo e Diego Carrara.

Giornalisti, fotografi e video operatori sono invitati (con ritrovo alle 10 davanti al nuovo complesso di via Gustavo Bianchi 19/29 a Ferrara).

LA SCHEDA (a cura di Acer Ferrara)
A Ferrara la prima esperienza di Edilizia residenziale sociale pubblica
Il nuovo complesso urbanistico di via Gustavo Bianchi rappresenta la prima esperienza di Edilizia residenziale sociale (Ers) pubblica a Ferrara. L’intervento, di proprietà del Comune di Ferrara, ha un valore complessivo di 6.720.000 euro, comprensivo del valore dell’area (di proprietà comunale) pari a 1.920.000 euro e dei costi di edificazione degli alloggi pari a 4.800.000 euro, di cui 3.360.000 euro finanziati dalla Regione Emilia Romagna e 1.440.000 euro a carico del Comune.
L’edificio comprende quarantatre alloggi in classe A con: pavimenti in gres porcellanato, portoncini di ingresso blindati, cronotermostato generale e termostati ambiente, apparecchi di comando elettrici di primaria marca, come i sanitari e le rubinetterie. Lo stabile è dotato di sistema di riscaldamento centralizzato alimentato dalla rete del teleriscaldamento cittadino, con contabilizzazione autonoma, pannelli a pavimento radianti, impianto di ricambio dell’aria forzato con recuperatore di calore, predisposto per la climatizzazione e sistema fotovoltaico a servizio delle parti comuni. Lo stabile è inoltre dotato di ascensori a basso consumo.
Ventidue dei quarantatre alloggi dispongono di una camera letto, mentre i restanti ventuno hanno due stanze da letto. Tutti gli appartamenti sono dotati di cantina, posto auto o garage.
Il canone di locazione oscilla tra i 212 euro mensili degli alloggi di circa 45 mq. e i 352 euro mensili di quelli fino a 75 mq.
Il progetto è nato per rispondere al crescente bisogno abitativo della cosiddetta “fascia grigia” della popolazione, composta da coloro che hanno un reddito insufficiente per accedere al mercato immobiliare privato e troppo alto per l’ERP.
Il Comune di Ferrara ha assegnato gli alloggi in concessione ad Acer Ferrara, con l’incarico di eseguire le procedure per la raccolta delle domande e la formalizzazione delle locazioni, sulla base di un apposito regolamento.
In risposta al bando di concorso pubblicato nei mesi scorsi sono pervenute ad Acer 208 domande per l’assegnazione degli alloggi, sulla base delle quali è stata stillata una prima graduatoria provvisoria e successivamente quella definitiva. Tra le domande presentate ne sono risultate ammissibili114. La graduatoria è aperta e soggetta ad aggiornamenti con cadenza semestrale.
Le assegnazioni degli alloggi hanno indicativamente tenuto conto del metodo della matrice sociale di cui alla DCC P.G. 33878/2013.
I primi 26 alloggi assegnati sulla base della graduatoria saranno ufficialmente consegnati ai nuovi inquilini venerdì 26 agosto 2016.