Ferrara, Conferenze sul legame tra maltrattamento di animali e comportamento violento

Venerdì 11, poi 15, 23 e 29 novembre 2016 nella sala polivalente del Grattacielo in viale Cavour 177

FERRARA – Quattro incontri formativi per mettere a fuoco le strette connessioni che gli studi evidenziano tra maltrattamenti su animali e violenza interpersonale quelle in programma – a partire dalle 20 – nelle serate di venerdì 11, martedì 15, mercoledì 23 e martedì 29 novembre 2016 nella sala polivalente del Comune di Ferrara al Grattacielo (viale Cavour 177). Le conferenze del corso di formazione organizzato da Oipa Italia onlus (Organizzazione internazionale protezione animali) con il patrocinio del Comune di Ferrara e dell’Ordine dei veterinari di Ferrara vedranno alternarsi diversi esperti e sono aperte a tutti.
Per info e prenotazioni: Oipa Italia, cell. 377 7085458, email ferrara@oipa.org.

Comunicato a cura degli organizzatori

“Link” nel linguaggio comune inglese significa legame, mentre in discipline quali psicologia, psichiatria, criminologia e scienze investigative anglosassoni, si connota come termine tecnico che sta a indicare la stretta correlazione esistente fra maltrattamento e/o uccisione di animali e ogni altro comportamento violento, antisociale e criminale – omicidio, stupro, stalking, violenza domestica, rapina, spaccio, furto, truffa, manipolazione mentale, ecc. (Arkow, 2008; Philips 2014).

Dagli anni ’60 ad oggi, negli Stati Uniti e paesi anglosassoni in genere sono stati effettuati numerosi studi scientifici sul “Link” che dimostrano che il maltrattamento di animali, soprattutto se condotto da minori, deve essere interpretato come sintomo di una potenziale situazione esistenziale patogena quale incuria, discuria, abusi psicologici, fisici, sessuali o tutte queste forme di violenza insieme e fenomeno predittivo di contemporanei o successivi comportamenti devianti o criminali la cui escalation implica aggressioni alle persone e distruzione di proprietà, furti caratterizzati dalla presenza di una vittima, borseggio, estorsione, rapina a mano armata, rapimento, violenza sessuale.
Il maltrattamento di animali come sintomo di una situazione esistenziale patogena e grave indicatore di pericolosità sociale, intendendo con tale espressione la probabilità o mera possibilità che un soggetto che ha commesso il reato di maltrattamento o uccisione di animali, realizzi in futuro o sia già implicato in altri comportamenti previsti dalla legge come reati.

Grazie al protocollo firmato nel 2015 tra l’associazione Link e il Nucleo Guardie Zoofile Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) Italia di Ferrara, si terrà nella città estense un corso di formazione che riguarderà proprio la correlazione tra maltrattamenti sugli animali e altre tipologie di comportamenti violenti/antisociali.

Durante le serate si alterneranno l’ideatrice e presidente dell’associazione, Francesca Sorcinelli (educatrice presso Asp Modena), il direttore dell’Istituto zooprofilattico sperimentale di Ferrara Silva Rubini, la Polizia Municipale di Sassuolo (assistente Patrizia Boccedi e agente scelto Ramona Soli), unica in Italia ad avere un protocollo d’intesa con “Link” insieme al Corpo forestale dello Stato, rappresentato dal sovrintendente capo Rossano Tozzi.
Il corso è aperto a tutti, operatori delle forze dell’ordine, assistenti sociali, veterinari, volontari delle associazioni, cittadini.

Le serate si terranno presso la sala polivalente del Comune di Ferrara al Grattacielo (viale Cavour 177) dalle 20, dei giorni venerdì 11, martedì 15, mercoledì 23 e martedì 29 novembre 2016 (ingresso a offerta libera). Al termine delle serate verrà rilasciato un attestato di frequenza.