Ferrara brinda per prima a MuseoMix, il nuovo format culturale per riscoprire le risorse museali della città

foto_museo-del-risorgimento_ferraraFERRARA – Ferrara inaugura la propria adesione a MuseoMix giovedì 31 marzo, alle 17, con un incontro conviviale al Museo del Risorgimento e della Resistenza, in corso Ercole I d’Este, 19.

“È spontaneo – ha motivato il vicesindaco Massimo Maisto – l’orgoglio di essere la prima città a organizzare un’occasione di confronto volto ad approvare l’importante format europeo che andiamo ad accogliere. Al di là degli approcci consueti ai luoghi della cultura, in veste di turisti o di studenti, abbiamo scelto di partecipare al progetto per dimostrare che sono tante le attività a cui si prestano i musei e ancora da esplorare”.

MuseoMix è un laboratorio multidisciplinare internazionale che sviluppa la creatività ed è nato in Francia per ripensare il modo di vivere gli spazi museali. Il progetto elaborato prevede nel mese di novembre tre giorni di lavoro intellettuale e manuale in equipe, per sviluppare proposte e creare prototipi da far testare al pubblico. Tre giorni in cui comunicatori, makers, programmatori informatici ed esperti lavorano insieme, in sessioni intensive con l’obiettivo di “remixare” il museo, di trasformarlo in una sorta di officina in cui si realizzano strumenti innovativi, utili a migliorare la fruizione e a coinvolgere nuovi pubblici.

Ormai diffuso in tutto il mondo, nel 2016 MuseoMix potrebbe arrivare in Italia, grazie alla nascita della Community italiana e al supporto dell’Istituto dei Beni Culturali dell’Emilia-Romagna. L’Amministrazione comunale, con la direzione dei Musei Civici, candida il Museo del Risorgimento e della Resistenza. “La presentazione della candidatura ha come termine il prossimo 15 aprile e, prima di quel momento – ha concluso Maisto – abbiamo deciso di aprire il museo agli innovatori, ai makers, alle imprese locali, all’università, ai media e a chiunque abbia voglia di sperimentare un nuovo modo di vivere le collezioni e di dare un apporto già in fase di progettazione”. Per l’aperomix – l’aperitivo inaugurale messo in campo alle 17 di giovedì dagli organizzatori – sono stati fondamentali i due partner tecnici, ossia la professionalità dell’Istituto alberghiero “Vergani” e dell’azienda vinicola “Pettyrosso” di Montesanto.

Per tutti i dettagli: www.museomix.it