Striscione per chiedere “Verità per Giulio Regeni” sullo scalone municipale

Il Comune di Ferrara aderisce all’iniziativa di Amnesty International

verita-per-giulio-regeniFERRARA – Il Comune di Ferrara aderisce all’iniziativa di sostegno per la ricerca di “Verità per Giulio Regeni” promossa da Amnesty International. Per questo uno striscione di tre metri per due è stato appeso sullo scalone di palazzo municipale dalle prime ore del pomeriggio di ieri, mercoledì 6 luglio, e rimarrà esposto fino al 31 agosto. “Una proposta – commenta l’assessora alle Politiche per la pace Annalisa Felletti – che ci vede impegnati e solidali per non permettere che la tragica scomparsa del ricercatore italiano, il cui corpo è stato ritrovato in Egitto con orribili segni di tortura e morte violenta, venga dimenticata senza fare luce su quanto realmente avvenuto”.

All’iniziativa proposta da Amnesty International hanno aderito numerosi altri Comuni, Province e Regioni in tutto il territorio nazionale per sollecitare il Ministero degli esteri affinché vengano chiariti tutti i punti ancora oscuri della vicenda.

L’adesione da parte del Comune di Ferrara è stata approvata nei giorni scorsi con un apposito orientamento di Giunta.