Ferrara, On the roads: la letteratura di viaggio

On the roadsInvito alla lettura mercoledì 15 giugno alle 17 alla Biblioteca Ariostea

FERRARA – Un pomeriggio sul tema del viaggio con letture e commenti di Albero Amorelli, Matteo Pazzi, Eleonora Rossi a cura della Compagnia del libro in collaborazione con l’associazione culturale Il Gruppo del Tasso. Appuntamento a ingresso libero mercoledì 15 giugno alle 17 in sala Agnelli, Biblioteca Ariostea, via Scienze 17.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”, sosteneva John Steinbeck. Sulla strada, sulle strade. C’è chi viaggia assecondando un’irriducibile irrequietezza, oltrepassando un confine dopo l’altro. C’è chi non si muove, eppure è costantemente altrove. “Ci sono molti modi di arrivare, il migliore è di non partire”, scriveva Ennio Flaiano. Per Bukowski viaggiare non era “altro che una seccatura: di problemi ce ne sono sempre più che a sufficienza dove sei”. Carlo Emilio Gadda riconosceva a Baudelaire il merito di “averci dato una vivida drammatizzazione della dialisi degli umani in sedenti e migranti”: i “sedenti” sono “ più pratici, più fidi alla realtà, più giusti, più puri. Sognano sognando, ma vivendo vivono”.
E tu… da che parte stai? Dei sedenti o dei migranti? Ci occuperemo dei “migranti”, i “folli cercatori di una nuova fortuna”, quelli che “partono per partire”. Perché la vita è un viaggio, da vivere o da scrivere (o tutti e due). Come Ulisse, Enea, Dante, Kerouac, Chatwin. Pronti a salpare per il mare magnum della letteratura di viaggio. Landa sconfinata, come il desiderio.

Per info: http://archibiblio.comune.fe.it/