Fatture saldate in tempi record dal Comune di Cesena

comune di Cesena logoNel 2015 fornitori pagati in media dopo 20 giorni

CESENA – Nel 2015 il Comune di Cesena ha pagato le imprese fornitrici in un tempo medio di 20 giorni, con un anticipo di circa 10 giorni rispetto al tetto massimo dei 30 giorni fissato dalla legge. A comunicarlo sono il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini in una lettera inviata ai consiglieri comunali. Un risultato da record, che migliora di circa dodici giorni il tempo medio di pagamento registrato nel 2014, per altro già allora indicato dal Mef come uno dei più rapidi fra gli enti locali a livello nazionale.

Di seguito il testo della lettera, che fornisce anche i dati relativi al numero di fatture liquidate nel corso dell’ultimo anno.

“Nei giorni scorsi i Servizi Economico Finanziari, hanno pubblicato sul nostro sito web il dato sull’indicatore di tempestività dei pagamenti da parte del Comune, relativo al 2015.
Con grande soddisfazione, che vorremmo condividere con voi, vi segnaliamo come ii dato 2015 dei tempi di pagamento del nostro Comune, sia ulteriormente migliorato.
Infatti, mentre la legge impone agli enti pubblici pagamenti in 30 giorni (e ciò per evitare ulteriori difficoltà alle imprese fornitrici, già alle prese con le difficoltà determinate dalla crisi economica e con le rigidità del sistema bancario), per il 2015 l’indicatore del nostro Comune mostra un anticipo di 9,73 giorni (mentre nel 2014 avevamo avuto un ritardo di 1,62 giorni).
È un dato che migliora e che conferma quanto pubblicato lo scorso anno dal Ministero (33 giorni), che ci aveva inserito ai vertici nazionali degli enti pubblici che pagano in tempi rapidi i fornitori.
In particolare il numero di fatture registrate nel 2015 è stato pari a 9.405, per un valore complessivo di 53.997.630 euro. Sono poi state pagate 9.012 fatture per un importo complessivo di 49.388.317 euro. Di queste: 8.319 (per 37.826.131) relative a servizi e forniture e 693 (per 11.562.186), utili a saldare le spese per opere pubbliche.
Questo dato mostra l’attenzione autentica nei confronti delle imprese che – selezionate sempre con procedure trasparenti di evidenza pubblica – hanno lavorato per la pubblica amministrazione sapendo di poter contare su pagamenti certi e rapidi.”