‘Far filò’: divagazioni fra amiche raccontate da Gina Nalini Montanari

Incontro con l’autrice martedì 25 ottobre, alle 17, nell’auditorium della biblioteca Bassani di Barco

far_filo_FERRARA – Sono ‘divagazioni fra amiche’, tra ricordi personali e suggestioni di arte e storia, quelle raccontate da Gina Nalini Montanari nel suo libro ‘Far filò’ che martedì 25 ottobre alle 17 sarà presentato nell’auditorium della biblioteca Bassani di Barco (via G. Grosoli 42, Ferrara). Nel corso dell’incontro, ne parlerà con l’autrice Gloria Panizza, con letture di Gian Filippo Scabbia.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
In questa epoca moderna dominata dalle reti sociali e mezzi di comunicazione sempre più sofisticati, che senso può avere “far filò”? Nei racconti dell’autrice ferrarese tre amiche si incontrano ai nostri giorni e creano le occasioni per parlare, scambiare opinioni, riflettere su temi di attualità e sulla loro Ferrara. I pomeriggi organizzati a tema, a causa dell’una o dell’altra, vedono intrecciarsi ricordi personali, suggestioni d’arte e di storia, esperienze di vita.
Emanuela, Loredana e Caterina hanno un fardello di anni sulle spalle ormai pesante, ma sono attive, impegnate e combattive nei confronti della realtà spesso drammatica e problematica di questa nostra epoca del “sempre nuovo”.
La folla di eventi, gesti, persone, frasi che le investono e coinvolgono in ogni momento, risveglia e fa vibrare in loro le corde di una visione etica della società, dei suoi problemi e dei suoi drammi.

L’autrice
Gina Nalini Montanari risiede e lavora a Ferrara. Laureata in Lettere Classiche, dopo anni di insegnamento negli istituti superiori approfondisce la ricerca storica, affinando la tecnica del saggio narrato. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo “Dove risorge l’arte, rinasce il paese” (1994), “La Gerusalemme Liberata nei disegni di Mirella Guidetti Giacomelli” (1996), “Pietre in cammino” con grafica di Mirella Guidetti Giacomelli (1998), “Un’altra Costanza Monti Perticari” (2004), “Il coraggio dell’attesa. Anna Sforza fra le dame di casa d’Este” (2007), “Santi e Chiese. Itinerario devozionale a Ferrara” con immagini di sculture e disegni di Mirella Guidetti Giacomelli (2010), “Gino Poletti fra cielo e terra”(2011). All’attività di ricerca alterna il gusto per la narrativa: “Sulla riva del Po. Memorie di storia vera” con incisioni di Marisa Occari Zampini (2003), “Suggestioni natalizie a Ferrara” con disegni di Mirella Guidetti Giacomelli (2006), “Tempo perso” (2012).