Famiglie ricostituite: figli, genitori e nuovi partner

Se ne parla sabato 15 ottobre al Centro famiglie del Comune di Modena per il ciclo “Tutti insieme appassionatamente”

MODENA – Le storie delle famiglie nate dopo una separazione spesso rivelano quanto siano complesse le nuove relazioni che si creano tra tutti i componenti: genitori, figli e nuovi partner. “Non esistono regole universali per fare funzionare queste famiglie – afferma la dottoressa Luisa Lombardi – ma ci sono errori che si possono evitare, soprattutto nella prima fase che è quella di un difficile rodaggio in cui ognuno ha desideri e aspettative e guarda l’altro con sospetto”.

Di questo, e del ruolo che il nuovo partner può ricoprire nei confronti dei figli dell’altro, senza sostituirsi al genitore biologico, si parlerà nel corso del secondo incontro del ciclo “Tutti insieme appassionatamente” in programma sabato 15 ottobre dalle 10 alle 12 presso la sede del Centro per le Famiglie del Comune di Modena, in piazzale Redecocca1.

Relatrice dell’incontro “Figli, genitori e nuovi partner nella famiglia ricostituita” sarà appunto la dottoressa Luisa Lombardi psicologa dell’Età evolutiva dell’Ausl di Modena.

“Tutti insieme appassionatamente” è organizzato dal Servizio di mediazione familiare del Centro per le famiglie dell’assessorato comunale al Welfare.

Durante le conversazioni si vogliono mettere in risalto le risorse che i genitori, alle prese con la formazione di un nuovo nucleo familiare, possono utilizzare per costruire un ambiente dove tutti gli adulti riescano a comunicare e collaborare nell’interesse dei figli. L’ultimo incontro è in programma sabato 22 ottobre con Daria Vettori su “Il legame tra fratelli/sorelle nelle famiglie allargate”.

Per ulteriori informazioni si può contattare il Centro famiglie tel. 059 2033615 (mediazionefamiliare@comune.modena.it). Grazie alla collaborazione con la Biblioteca Delfini, è anche disponibile una bibliografia on line attiva per nel periodo dell’iniziativa (http://www.bibliomo.it/SebinaOpac/.do#0).