ERF&TeatroMasiniMusica: Catherine Spaak ne “Il Piccolo Principe” – questa sera a Faenza, Teatro Masini

SPAAK-CATHERINE-ARTISTIFAENZA (RA) – Venerdì 3 novembre 2017 prosegue la sesta edizione della stagione invernale al Teatro Masini di Faenza targata Emilia Romagna Festival. La voce di Catherine Spaak racconterà, su un sofisticato tappeto musicale al pianoforte di Corrado De Bernart, le avventure de Il Piccolo Principe, una fiaba senza tempo di Antoine de Saint-Exupéry. Le musiche, protagoniste al pari delle parole, portano le firme di grandi autori come Bacalov, Glass, Nyman e Satie.

Il Piccolo Principe è una favola che nel corso degli anni si è affinata sempre di più, fino a diventare un’opera assoluta per acume e leggerezza. Al giorno d’oggi può essere considerata all’unanimità una delle rare storie capaci di unire adulti e bambini. Dotata di una profondità poetica mai pedante, capace di trattare con leggerezza e incanto la complessità del mondo e dei rapporti umani, Il Piccolo Principe, grazie alle parole e ai disegni dell’autore, ha finalmente raggiunto l’autorità e l’essenzialità del classico.

Da questa idea è partita Catherine Spaak per creare uno spettacolo molto delicato, poetico, capace di emozionare la propria ideatrice prima ancora che il pubblico. Lei stessa infatti ha selezionato i brani, riuscendo a trasporre la favola in una struttura più snella, più adeguata al teatro. Attrice monumentale, dotata di una sensibilità trasversale alle arti, Catherine Spaak è nata a nata a Parigi da un’illustre famiglia belga, tra politici e artisti. Si è trasferita in Italia dal 1960, dove, semplicemente, ha scritto la storia del cinema italiano, partecipando a film imprescindibili come Il sorpasso e L’armata Brancaleone con Vittorio Gassman, Io e Caterina con Alberto Sordi, Il gatto a nove code di Dario Argento e Febbre da cavallo con Gigi Proietti, sapendosi inoltre dimostrare arguta anche nel ruolo di giornalista, scrittrice, presentatrice e autrice di programmi tv, tra cui vale la pena ricordare Harem, per Rai 3.

Corrado de Bernard, invece, sopraffino pianista e clavicembalista, svolge attività concertistica come solista, in duo, in varie formazioni cameristiche, come pianista e come clavicembalista. È tra i componenti del Quintetto di Roma, dell’Ensemble Trois Mouvements e del gruppo da camera G.M.I., orchestra di cui è attualmente il direttore artistico. Vincitore del premio Goffredo Petrassi, ha all’attivo tourné in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Kenya. Diplomato con lode in pianoforte al “Tito Schipa” di Lecce e in clavicembalo al “Santa Cecilia” di Roma, ha scelto per questo evento una gamma di brani di cinque grandi compositori, Luis Bacalov, Philip Glass, Michael Nyman ed Erik Satie, tra i più innovativi e acclamati nell’ultimo secolo.

INGRESSO
I settore (platea e palchi centrali) € 18
II settore (palchi laterali) € 15
Loggione € 8

Informazioni Abbonamenti e Biglietteria
http://www.emiliaromagnafestival.it/erf-winter/info-abbonamenti-biglietti/

PROGRAMMA
Testo di Antoine de Saint-Exupéry
Musiche di Bacalov, Glass, Nyman, Satie

CV ARTISTI

Nata a Parigi, Catherine Spaak proviene da un’illustre famiglia belga, che annovera fra i suoi membri anche eminenti uomini politici ed artisti.

Trasferitasi in Italia nel 1960, ha girato come protagonista più di 120 film, ottenendo la Targa d’Oro ai David di Donatello nel ‘64, e lavorando con grandi registi come Monicelli, Risi, Comencini, Steno, Lattuada, Bolognini, Damiani, Argento, Ferreri, Fondato e Squitieri. Il suo debutto avviene con I dolci inganni diretto da Alberto Lattuada nel 1960. Tra i suoi film si ricordano: nel ’62 La voglia matta con Ugo Tognazzi e Il sorpasso con Vittorio Gassman, nel ‘63 La parmigiana con Salvo Randone, nel ‘64 Week-end a Zuydcoote con Jean-Paul Belmondo, nel ‘65 Oggi, domani, dopodomani con Marcello Mastroianni e L’armata Brancaleone con Vittorio Gassman, nel ‘66 Adulterio all’italiana con Nino Manfredi, nel ’70 Il gatto a nove code con Karl Malden, nel ‘76 Febbre da cavallo con Gigi Proietti, nel ‘80 Io e Caterina con Alberto Sordi, e nel ‘84 Claretta con Claudia Cardinale. Per il teatro ha interpretato due commedie musicali, Promesse, promesse di Neil Simon e Cyrano di Edmon Rostand con Domenico Modugno, e testi di prosa come L’uomo del destino di Yasmina Reza, La capra di Edward Albee e Storie Parallele scritto ed interpretato da lei stessa.

Giornalista dal 1970, ha collaborato con testate quali Corriere della sera, Amica, Marie Claire, TV  Sorrisi e Canzoni. Autrice e conduttrice di talk-show di successo come Harem per RAI 3, come scrittrice ha pubblicato: 26 Donne, Un cuore perso, Oltre il cielo, Lui per Mondadori, Da me per Bompiani e L’amore blu edito da Mondadori.

Corrado De Bernart, diplomato col massimo dei voti e la lode in pianoforte, al Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, e in clavicembalo, al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida di Paola Bernardi.

Si è perfezionato con Sergio Perticaroli e Charles Rosen per il pianoforte e con Gordon Murray per il clavicembalo. Nel 1992 ha conseguito brillantemente come pianista il Diploma di Musica da Camera all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia al termine del corso triennale di alto perfezionamento tenuto da Felix Ayo ed è risultato vincitore come migliore diplomato di una borsa di studio posta in concorso dalla Società Italiana Autori ed Editori (S.I.A.E.). Svolge attività concertistica come solista, in duo, in varie formazioni cameristiche, come pianista e come clavicembalista.

È tra i componenti del Quintetto di Roma, dell’Ensemble Trois Mouvements e del gruppo da camera G.M.I. Orchestra di cui è attualmente il direttore artistico. In questa veste nel dicembre 2000 ha ritirato il prestigioso Premio “Città di Roma”. Ha collaborato e collabora con l’ Orchestra da Camera Rossini di Pesaro, con la Camerata Strumentale Romana, con I virtuosi di Santa Cecilia, I Solisti Aquilani, l’Accademia Strumentale Romana, con I Solisti Veneti.

Ha effettuato varie tournée negli Stati Uniti, Messico, Spagna, Turchia, Belgio, Francia, Germania, Medio Oriente, Sudafrica, Kenya. Ha effettuato registrazioni, per la RAI Radiotelevisione Italiana, per la Radio Vaticana, per la Mnet sudafricana e varie incisioni discografiche tra le quali, per la Dynamic, spicca l’integrale delle sonate di Giovanbattista Viotti per violino e pianoforte, in duo con il violinista Felix Ayo. Dal 1981 è docente di pianoforte nei Conservatori di Musica di Stato ed attualmente è titolare presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.

ERF&TeatroMasiniMusica 2017-18
presenta

Il Piccolo Principe
di Antoine de Saint-Exupéry

Catherine Spaak, voce narrante
Corrado De Bernart, pianoforte

Testo di Antoine de Saint-Exupéry
Musiche di Bacalov, Glass, Nyman, Satie

Venerdì 3 novembre – ore 21.00
FAENZA – Teatro Masini

www.erfestival.org

LINK UTILI
Facebook Emilia Romagna Festival
Twitter @erfestival

Calendario e programmi concerti QUI:

ERF #Stignani Musica Imola


Informazioni Biglietti e Abbonamenti QUI:

Info Abbonamenti e Biglietti


CV e Foto in alta risoluzione degli artisti QUI:
http://www.emiliaromagnafestival.it/erf-winter/artisti-winter/

Ufficio Stampa ERF
Michela Giorgini – mob +39 339 8717927 – giorginimichela@gmail.com