Entra nel vivo “Cesena in Fiera” venerdì 24 giugno con i festeggiamenti del Santo patrono

logo-comune-cesenaIl Pontificale del Vescovo, il concerto d’organo, la sfilata di moda dei commercianti, le tante proposte musicali e gastronomiche

CESENA  – Entra nel vivo “Cesena in Fiera” con i festeggiamenti del Santo patrono della città, San Giovanni. La giornata di venerdì 24 giugno si apre con il Pontificale celebrato dal vescovo Mons. Douglas Regattieri alle ore 10 nel Duomo della città malatestiana. Duomo che alle 21 ospita il concerto d’organo nell’ambito della Rassegna Organistica Malatestiana promossa per il terzo anno dal Comune di Cesena. Il Maestro Gianni della Vittoria propone un suggestivo repertorio di composizioni moderne, dal carattere allegro e brioso, “alla Rossini”.

In questo giorno di devozione, proseguono i festeggiamenti secondo la tradizione in un intreccio che richiama le antiche consuetudini del mondo contadino. Un giro tra le bancarelle, l’acquisto dell’aglio nuovo e del classico fischietto di zucchero sono gli ingredienti che completano la giornata, arricchita ovviamente da un vasto calendario di eventi.

Novità della giornata è La Mescla, il mercatino artigianale che si svolge negli spazi del Foro Annonario che, per l’occasione, ospita le moto d’epoca del “Vespa Club” e una mostra di giovani artisti locali aperta fino a domenica 26.

Si prosegue a passo di danza in via Carbonari: tavolini, moquette rossa e luci intime per Milonga in Vetrina, una performance di Tango Argentino curato dall’Associazione HoTango.

Non mancano poi gli spettacoli musicali. Il Cortile dell’Ex-Roverella, che per il secondo anno consecutivo si anima con Cortili Aperti, inaugura il 24 giugno alle 18 con l’apertura della nuova Sala Polifunzionale, e, alla ore 21.30, concerto di musica etnica con l’artista del Mali Baba Sissoko.

Continua anche Sangiovì, il San Giovanni del Vivì che per questa seconda serata di festa ospita il live de i Sintpulà, un Amarcord all’italiana. Il Baricentro in Piazza Amendola mixa pestati, aperitivi e birra con il secondo live di “Facciamo ballare San Zvan” in compagnia del rock e blues dei Lu. Musica anche in Piazza Almerici con il blues dei Black Cat Trio che fa da sottofondo ad un sorso di birra (rigorosamente artigianale) o ad un boccone da strada.

La Piazza della Birra si conferma, infatti, come unica per assaggiare il meglio della produzione artigianale italiana ed internazionale proposta dai birrifici Birra Maraffa, Cerveza Marina, Mikkeller, To Ol, Crew Republic, Espiga, Gipsy brewery, Rogue, Siren, Beaver Town, La buttiga, Birrificio di Legnano, Barcellona Beer Co.,Warpigs, Birra dell’eremo, Left Handed Giant, Tyris, OY.

Infine, alle 21,30 per “Allegria in via Pescheria” da non perdere la sfilata di moda dei negozi del centro organizzata dai commercianti della via.