Emilia Romagna: Ricostruzione. La Cassa depositi e prestiti sospende per il 2017 il rimborso dei mutui nell’area del sisma

L’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi: “Una boccata d’ossigeno per i Comuni. Questa proroga è un provvedimento che consegna tranquillità a chi amministra”

logoregioneemiliaromagnaBOLOGNA – “Una importante boccata d’ossigeno, in un momento in cui i Comuni dell’area colpita dal sisma del 2012 sono impegnati a completare la ricostruzione e si stanno concentrando, in particolare, sui centri storci e sulle opere pubbliche i beni culturali”.

Così l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi, commenta con soddisfazione il via libera della Cassa depositi e prestiti alla sospensione per l’anno in corso del rimborso delle rate dei mutui concessi alle amministrazioni delle zone colpite dal sisma del 2012 dell’Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. Gli Enti locali interessati potranno corrispondere, senza oneri aggiuntivi, il pagamento delle quote sospese a partire dall’anno 2018 in rate di pari importo, per la durata di dieci anni.

“Questa opportunità, raggiunta con lo sforzo di tutti, è la testimonianza che il lavoro di squadra paga se l’obiettivo è dare ai Comuni le necessarie opportunità per ripartire. Questa proroga è un provvedimento che consegna tranquillità a chi amministra fornendo un chiaro e indiscutibile beneficio a un territorio così duramente colpito dal sisma”, ha aggiunto l’assessore Costi.