Emilia Romagna, nuovi progetti formativi per giovani creativi

Li realizzerà l’Associazione Ga/ER tra il 2016 e il 2018. I corsi sono finalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro e al supporto della giovane imprenditoria e sono finanziati con 240 mila euro

regione emilia romagna logoBOLOGNA – Due progetti formativi per i giovani creativi dell’Emilia-Romagna: li realizzerà fra il 2016 e il 2018 l’Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna (Ga/ER).
I corsi, finalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro in campo artistico e culturale e a supporto della giovane imprenditoria nell’ambito dell’innovazione creativa, sono finanziati con 240 mila euro dalla Regione Emilia-Romagna, fondi mutuati dal Dipartimento alla Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
I progetti sono stati presentati oggi a Bologna, nella sede della Regione dall’assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti, nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato la vice presidente Ga/ER e assessore del Comune di Forlì, Elisa Giovannetti, il vicesindaco di Ferrara Massimo Maisto e gli assessori di Parma Giovanni Marani, di Piacenza Giulia Piroli, di Rimini Mattia Morolli, il direttore Ga/ER Leonardo Punginelli.

“Il mestiere delle arti”
Il primo progetto consiste nella terza edizione del corso regionale di formazione per giovani creativi Il Mestiere delle Arti. Il corso delinea un modello sperimentale di formazione nell’ambito dell’arte contemporanea, nei settori delle arti visive e applicate, ed è rivolto ad un gruppo selezionato di creativi esordienti dell’Emilia-Romagna.
Il carattere innovativo di tale percorso consiste nel concentrarsi sugli aspetti pratici, materiali ed economici del “mestiere della creatività”, compresi quegli sbocchi di “applicabilità” della scelta artistica, in campi vicini o affini.
Con il progetto Il Mestiere delle Arti, si intende incrementare la consapevolezza di una “applicabilità” dei singoli percorsi artistici, per offrire al giovane creativo una realistica prospettiva di collocazione professionale e lavorativa nell’attuale sistema dell’arte e della cultura.
Il corso sarà articolato in cinque fasi.
La prima fase prevede un ciclo di incontri con professionisti del mondo delle arti visive e applicate per acquisire le competenze necessarie dal punto di vista normativo e operativo: lo scenario attuale del mondo della cultura e della creatività, gli sbocchi professionali, come organizzarsi nel mondo artistico e culturale, gli aspetti giuridici, i premi, i concorsi, gli scenari occupazionali ecc.
Seguirà un weekend motivazionale, con l’obiettivo di condurre i partecipanti a prendere consapevolezza delle competenze trasversali necessarie per farsi strada nel mercato del lavoro artistico e culturale: comunicazione efficace, lavoro di gruppo, gestione della leadership, gestione dei conflitti ecc.
Saranno, inoltre, realizzati specifici tirocini formativi, della durata di circa tre mesi, all’interno di un contesto lavorativo ad hoc, dove poter sviluppare le proprie abilità, mettersi in gioco e verificare l’effettiva fattibilità del proprio percorso di vita professionale.
La quarta fase prevede il bilancio di competenze, ovvero un percorso costituito da incontri di gruppo, colloqui individuali e lavoro individuale, che ha come finalità l’aumento di consapevolezza di chi ne fruisce riguardo le proprie caratteristiche, risorse e potenzialità (personali, formative e professionali), in vista della costruzione di un progetto di vita lavorativa che sia congruente, si avvalga del percorso di consapevolezza sviluppato durante il bilancio, e sia scelto in modo autonomo e pienamente responsabile.
Il corso sarà, infine, concluso da un workshop, nell’ambito delle arti visive e applicate, condotto da un creativo o da un gruppo di creativi di chiara fama nazionale e finalizzato ad un percorso di ricerca e produzione di progetti e/o opere, sul tema della rigenerazione urbana e della riqualificazione del territorio attraverso la creatività artistica.
Il corso è aperto a tutti i soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che sono nati, risiedono e/o domiciliano anche per ragioni di lavoro e/o studio n Emilia-Romagna (requisiti di età, residenza e domicilio si intendono posseduti alla data di scadenza del bando), che si esprimono nelle seguenti discipline, in un orizzonte operativo di intreccio, interrelazione e contaminazione fra i diversi ambiti espressivi elencati: arti visive e arti applicate (design e architettura). L’iscrizione al corso è gratuita. gli artisti partecipanti saranno assicurati un attestato finale di partecipazione al corso, oltre alla valutazione delle competenze acquisite al termine del tirocinio.

Il secondo progetto: “Il prodotto della creatività”
Il secondo progetto prevede la realizzazione della seconda edizione de Il prodotto della creatività, percorso che intende supportare la giovane imprenditoria nell’ambito della creatività in Emilia-Romagna, mettere a sistema le principali realtà del territorio che offrono servizi per il settore della creatività, dare forza e sviluppo ai giovani creativi attraverso forme di consulenza amministrativa-gestionale in ambito imprenditoriale, promuovere i loro progetti e prodotti.
Il prodotto della creatività ha i seguenti obiettivi: supportare, formare e promuovere i giovani creativi dell’Emilia-Romagna che intendono sviluppare e realizzare “prodotti creativi” innovativi e avviare una professionalità stabile nel campo artistico-culturale, anche attraverso la costituzione di nuove realtà creative imprenditoriali; offrire nuove opportunità ai giovani creativi dell’Emilia-Romagna attraverso la promozione di relazioni con il sistema culturale e produttivo del territorio; promuovere azioni di comunicazione con modalità strutturate per rendere efficace la visibilità dei giovani talenti e delle loro opere; sostenere le professioni creative nascenti attraverso la messa in rete delle principali realtà territoriali che offrono servizi alle imprese di giovani creativi.
Il prodotto della creatività sarà così articolato: un percorso di tutoraggio e accompagnamento ai progetti selezionati, finalizzato all’acquisizione di competenze e capacità in ambiti come il fund raising, l’innovazione culturale, il business plan/businnes model, le strategie di marketing web e social, la realizzazione di un pitch e le modalità di presentazione di un progetto, e altri ancora di fondamentale importanza per l’analisi e lo sviluppo della fattibilità imprenditoriale dei propri progetti/prodotti; supporto e affiancamento per la crescita del progetto/prodotto; servizi gratuiti di consulenza e attività di formazione; supporto promozionale al prodotto/progetto creativo; contributi economici ai progetti giudicati migliori al termine del percorso di tutoraggio e accompagnamento.
Il bando di partecipazione è aperto a tutti i soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che risiedono e/o domiciliano anche per ragioni di lavoro e/o studio nella regione Emilia-Romagna (requisiti di età, residenza e domicilio si intendono posseduti alla data di scadenza del bando) e che intendono operare nell’ambito delle “produzioni creative” con un’idea innovativa.
Possono candidarsi alle selezioni anche realtà associative già costituite che intendono realizzare prodotti innovativi in campo artistico, con sede legale in Emilia-Romagna, componenti residenti o domiciliati in Emilia-Romagna e costituite in modo maggioritario da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.
Gli ambiti creativi individuati sono: arti visive, arti applicate, artigianato, cinema/video, spettacolo, musica, letteratura, gastronomia.
La partecipazione è gratuita. Ciascun soggetto partecipante può presentare un solo progetto.

La scadenza di presentazione dei dossier di candidatura per i progetti Il Mestiere delle Arti e Il Prodotto della Creatività è la giornata di venerdì 18 novembre 2016.

I bandi ed i dossier di candidatura possono essere scaricati dai seguenti siti:
www.gaer.eu; www.comune.fe.it (Il Mestiere delle Arti); www.giovaniaforli.comune.forli.fc.it e www.centrodiegofabbri.it (Il Prodotto della Creatività).
Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi all’Associazione GA/ER:www.gaer.eu; gaeremiliaromagna@gmail.com

0532 744643 – 329 7080277 e artisti@comune.fe.it (Il Mestiere delle Arti)
0543 30244 e bandi@centrodiegofabbri.it (Il prodotto della creatività)