Emilia Romagna, Anas: lavori sulle strade statali 3Bis (E45/E55) “Tiberina” e 67 “Tosco Romagnola” nelle province di Forlì-Cesena e Ravenna

AnasBOLOGNA – Anas comunica che dalle ore 22.00 di mercoledì 3 alle ore 6.00 di giovedì 4 maggio è disposta la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate, dallo svincolo di Cesena Nord allo svincolo di Casemurate, della strada statale 3Bis (E45/E55) “Tiberina”, dal km 228,700 al km 235,000.

Il traffico diretto a sud, in direzione Roma, dovrà uscire obbligatoriamente allo svincolo di Casemurate, proseguire sulla SP254 e sulla SP118 per rientrare successivamente sulla statale allo svincolo di Cesena Nord. Lo svincolo di Casemurate in entrata, in direzione Roma, sarà chiuso.

Il traffico diretto a nord, in direzione Ravenna, dovrà uscire obbligatoriamente allo svincolo di Cesena Nord, proseguire sulla SP118 e sulla SP254 e rientrare sulla statale allo svincolo di Casemurate. Lo svincolo di Cesena Nord in entrata, in direzione Ravenna sarà chiuso.

Il provvedimento si rende necessario per consentire l’effettuazione delle prove di carico sul viadotto “A14”, al km 229,300 della strada statale 3Bis “Tiberina” nell’ambito della messa a punto di un sistema di monitoraggio sismico e strutturale in remoto delle opere d’arte.

Inoltre dalle ore 8.30 di martedì 2 maggio alle ore 17.00 di giovedì 1° giugno, sarà istituito il senso unico alternato della lunghezza massima di 300 metri, dal km 170,770 al km 171,070 della strada statale 67 “Tosco Romagnola” nel Comune di Dovadola

Il provvedimento si rende necessario per consentire l’esecuzione dei lavori di contenimento della scarpata della sede stradale al km 170,920 della statale.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in `App store` e in `Play store`. Inoltre si ricorda che il servizio clienti `Pronto Anas` è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde, gratuito, 800 841 148.